Language   

Language: Russian

List of versions


Related Songs

Моя Чечня
(Zamša / Замша)
Песня о госпитале [Медсанбат]
(Vladimir Semënovič Vysotskij / Владимир Семёнович Высоцкий)


Voini sveta
[ 2014 ]

Текст и музика / Testo e musica / Lyrics and music / Paroles et musique / Sanat ja sävel :
Ляпис Трубецкой [ Ljapis Trubeckoj ]

в исполнении / Interpreti / Performed by / Interprétée par / Laulavat :
1. Ляпис Трубецкой [ Ljapis Trubeckoj ]

Альбом / Album:
Матрёшка [Matrёška]

2. Brutto

Альбом / Album:
Родны Край [ Rodni Kraj ] [ 2015 ]




 Scontri a Kiev, 18 febbraio 2014 (foto: Mstislav Černov) *
Scontri a Kiev, 18 febbraio 2014 (foto: Mstislav Černov) *



* Fotoreporter ucraino di fama internazionale, giornalista di AP, ferito più volte nei conflitti


La canzone Voini sveta e Євромайдан [ Jevromajdan ]

Le note della canzone accompagnarono la rivolta ucraina a Kiev a cavallo tra il 2013 e il 2014. Il nome attribuito alla rivolta deriva dal fatto che le manifestazioni di protesta ebbero luogo dopo la sospensione degli accordi commerciali dell’Ucraina con l’Unione Europea e che si svolsero in piazza Indipendenza a Kiev. Nei media il nome che si impose fu Euromaidan o semplicemente Maidan.
Il titolo della canzone vuol dire “Guerrieri della luce”, tutto un programma. Divenne l’inno ufficioso delle proteste. La canzone proposta fu composta dalla band bielorussa Ljapis Trubetskoj in russo. Il nome della band fu mutuato dallo pseudonimo Trubetskoj del protagonista, il poeta Nikifor Ljapis, nella novella satirica Le dodici sedie scritta dai due ucraini Ilf e Petrov nel 1928.

21 novembre 2013: inizio dei moti di protesta.
Nei mesi seguenti gli scontri tra i manifestanti e le forze di polizia crebbero in intensità e ampiezza, con sgomberi, bottiglie molotov e formazione di squadre di autodifesa.

20 febbraio 2014: 70 morti tra i dimostranti e 17 tra i poliziotti. Si disse che a sparare furono le squadre speciali del presidente ucraino Janukovyč.

Nel settembre 2015 Ivan Katchanovski, professore all’università di Ottawa, ricercatore a Harvard, nel suo saggio The 'Snipers' Massacre' on the Maidan in Ukraine dimostra con rigore e dovizia di prove che il massacro fu compiuto da cecchini al soldo di poteri che hanno visto la convergenza di Пра́вий се́ктор [ Pravij Sektor ] / Settore destro , destra paramilitare e neofascista, Свобода [Svoboda] / Libertà , di orientamento neonazista , e Батьківщина [ Batkivšina ] / Patria , partito conservatore filoeuropeo. Dimostra inoltre che le inchieste furono depistate e che testimonianze decisive furono ignorate o messe a tacere.
I tentativi di screditare Katchanovski, effettuati da commentatori di identità incerta, si sono rivelati maldestri, tant’è che due anni dopo sono affiorate le testimonianze di chi ha preso parte agli scontri sotto falsa bandiera.

Infatti in un’intervista del giornalista di guerra Gian Micalessin nel 2017 due dei cecchini, i militari georgiani Koba Nergadze e Kvarateskelia Zalogy, legati all’ex-presidente georgiano Saakashvili hanno spiegato come sono andati i fatti il 20 febbraio 2014. Per sommi capi, hanno sparato sui dimostranti dall’alto, prendevano ordini da un ex-parà, tiratore scelto, statunitense, tale Brian Christopher Boyenger arruolato da Mamuka Mamulashvili, consigliere militare di Saakashvili e comandante della Legione nazionale georgiana, corpo di “volontari” schierato con L’Ucraina, attivo contro i russi. L’intervista con tutti i dettagli in italiano, sottotitoli in inglese, è riportata in questo video #1 e in questo video #2. Alle loro dichiarazioni se n’è aggiunta un’altra, quella del cecchino georgiano Alexander Revazishvilli, anche lui assoldato per abbattere dimostranti e poliziotti il 20 febbraio 2014. Si possono avanzare dubbi sulla buona fede dei mercenari quando cercano attenuanti a discolpa, ma ciò che affermano sullo svolgimento dei fatti ha solidi riscontri ed è corroborato da prove, in gran parte schiaccianti.

Naturalmente con ciò non si può dire che la rivolta sia stata orchestrata dal nulla e che le proteste di una parte consistente della popolazione non abbiano avuto solidi fondamenti. Così come non si possono ignorare gli eccessi di violenza della polizia antisommossa, i Бе́ркут [ Berkut ] e, verosimilmente, del gruppo Alpha dei servizi di sicurezza ucraini SBU [ Служба Безпеки України ]. Ciò che qui si vuole argomentare è che la frattura tra il regime e la popolazione si sarebbe potuta sanare o attenuare. Proprio quando il regime si accingeva ad un avvicinamento alle richieste dei dimostranti ecco che la situazione precipita irreparabilmente.

Le operazioni sotto falsa bandiera hanno impresso una sterzata radicale alla collocazione geopolitica del paese. Fu definita “rivoluzione” dai settori di ultradestra e conservatori filooccidentali, “colpo di stato” dai russi e dagli ucraini che non si sono riconosciuti nella svolta, “cambio di regime” dagli altri. Hanno fatto seguito la secessione della Crimea e la guerra del Donbass tuttora in corso.
La verità di fondo è che la questione ucraina era già internazionalizzata. Troppi interessi da parte della UE, della Russia e degli Stati Uniti. Chi ci ha rimesso è la maggioranza del popolo ucraino. A est del Donec si muore lontano dai media e dai coccodrilli dell’ovest talvolta in lacrime.

A chi volesse avere qualche idea in più sul conflitto che si combatte nel Donbass si raccomanda la visione di alcune foto riprese da Edouard Elias, Donbass.
Le riprese sono crude, eseguite con Leica e pellicola in bianco e nero per una scelta precisa dell’autore. Tralasciamo i commenti sull’ opera d’arte, eccezionale. Si noti, tra le tante, la foto in cui il pope ortodosso impartisce la benedizione ai combattenti sopravvissuti, un cliché che si pensava retaggio del passato.
Sono foto che dicono più di saggi e reportages. Immagini lacerate dal tempo tra una vergogna e un oblio.

[Riccardo Gullotta]
Рубиновые части, солнца зари
Рубят злые страсти, сжигают внутри
Прыгай выше неба, брат и сестра
Золотые искры — брызги костра

Радуйся молоту в крепкой руке
Водопад, молодость — в быстрой реке
Бей барабан — пам, пам
Баррикады, друзья, шум, гам

Воины света, воины добра
Охраняют лето, бьются до утра
Воины добра, воины света
Джа Растафарай бьются до рассвета

Плачет солдат, медаль на гимнастёрке
Сколько ребят в полыни на пригорке
За тучей — дракон, каменное сердце
Ночью — закон, руби, чтобы согреться

Радуйся молоту в крепкой руке
Водопад, молодость — в быстрой реке
Бей барабан — пам, пам
Баррикады, друзья, шум, гам

Воины света, воины добра
Охраняют лето, бьются до утра
Воины добра, воины света
Джа Растафарай бьются до рассвета

Воины света, воины добра
Охраняют лето, бьются до утра
Воины добра, воины света
Джа Растафарай охраняют лето

Воины света, воины добра
Охраняют лето, бьются до утра
Воины добра, воины света
Джа Растафарай бьются до рассвета

Contributed by Riccardo Gullotta - 2020/9/25 - 16:32




Language: English

English translation / английский перевод / Traduzione inglese / Traduction anglaise / Englanninkielinen käännös :
ubertoad
WARRIORS OF THE LIGHT

The ruby sparks of the dusk sun
Chop evil passions, burn (them) inside
Jump higher then Sun, brother and sister
The golden sparks - sparks of the campfire

Rejoice at the hammer in the mighty hand
The waterfall, youth in fast river
Beat the drum - pam pam
Barricades, pals, bedlam

Warriors of the light, warriors of good
(they) Guard the summer, fight till the morning
Warriors of the light, warriors of good
Jah Rastafari fight till the dawn

The soldier cries, (he has) a medal on a tunic
So many fellows in a wormwood on a hillock
There's a dragon behind the cloud, (he has) heart of stone
Night has a law - chop to get warm

Rejoice at the hammer in the mighty hand
The waterfall, youth in fast river
Beat the drum - pam pam
Barricades, pals, bedlam

Warriors of the light, warriors of good
(they) Guard the summer, fight till the morning
Warriors of the light, warriors of good
Jah Rastafari fight till the dawn

Warriors of the light, warriors of good
(they) Guard the summer, fight till the morning
Warriors of good, Warriors of light
Jah Rastafari protect the summertime

Warriors of the light, warriors of good
(they) Guard the summer, fight till the morning
Warriors of the light, warriors of good
Jah Rastafari fight till the dawn.

2020/9/25 - 16:42




Language: Italian

Traduzione italiana / Итальянский перевод / Italian translation / Traduction italienne / Italiankielinen käännös :
Riccardo Gullotta
GUERRIERI DELLA LUCE

Le scintille color rubino del crepuscolo
Fanno a pezzi le passioni malvagie, bruciano dentro
Salta più in alto del Sole, fratello e sorella
Le scintille dorate - lingue di fuoco

Rallegrati del martello nella mano possente
La cascata, la giovinezza - nelle rapide
batte il tamburo - pam pam
Barricate, amici, bolgia

Guerrieri della luce, guerrieri del bene
Proteggono l'estate, combattono fino al mattino
Guerrieri della luce, guerrieri del bene
Lo spirito divino Rasta combatte fino all'alba

Il soldato piange, ha una medaglia su una blusa
Quanti ragazzi nello sconforto su un’altura
dietro la nuvola- un drago, un cuore di pietra
di notte- questa la legge, fendere per stare al caldo

Rallegrati per il martello nella potente mano
La cascata, la giovinezza nel fiume veloce
batte il tamburo - pam pam
Barricate, amici, bolgia

Guerrieri della luce, guerrieri del bene
Proteggono l'estate, combattono fino al mattino
Guerrieri della luce, guerrieri del bene
Lo spirito divino Rasta combatte fino all'alba.

Guerrieri della luce, guerrieri del bene
Proteggono l'estate, combattono fino al mattino
Guerrieri della luce, guerrieri del bene
Lo spirito divino Rasta combatte fino all'alba.

Guerrieri della luce, guerrieri del bene
Proteggono l'estate, combattono fino al mattino
Guerrieri della luce, guerrieri del bene
Lo spirito divino Rasta combatte fino all'alba.

Contributed by Riccardo Gullotta - 2020/9/25 - 16:50


Comunicazione tecnica

Nel campo autore il nome della band non é traslitterato in modo canonico. Dovrebbe essere Ljapis Trubetskoj, come nei commenti, almeno così ritengo.
Riccardo Venturi , puoi per cortesia rettificare ?

2020/9/25 - 16:39


Il fatto è che la denominazione del gruppo sembra essere sia in russo (Ljapis Trubeckoj) che in ucraino (Ljapis Trubjacki). Salomonicamente, ho riportato entrambe le forme. Ho anche riportato tutto nella traslitterazione che viene usata in questo sito. Saluti.

Riccardo Venturi - 2020/9/25 - 17:59


Meglio di così! Grazie
ciao

Riccardo Gullotta - 2020/9/25 - 18:10


ma l'ordine del latino e del cirillico non andrebbe invertito? di solito mettiamo prima la traslitterazione.

Lorenzo - 2020/9/25 - 18:32


Hai ragione Lorenzo. Provvedo subito.

Riccardo Venturi - 2020/9/25 - 18:41



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org