Language   

Prima che venga l'inverno

Roberto Malfatti
Language: Italian


Related Songs

Fábrica sin Patrón
(Osamenta)
La città delle ombre
(Roberto Malfatti)


Una ballata molto semplice dedicata a chi per le più svariate ragioni si trova a vivere sulla strada.
Prima che venga l'inverno,
che soffino i venti del nord,
prima che sia troppo tardi
andrò via da questa città.

Un tempo avevo una casa,
ma la banca l'ha pignorata
e ora per tetto ho il cielo
e per letto quello che c'è.

Signore tu hai mai provato
i morsi che il freddo da?
E la neve che a te piace tanto
lo sai che può uccidere?
Andrò via da questa città,
andrò a sud.

Tutti hanno un bel nome,
ma un barbone è soltanto un barbone,
tutti han l'indirizzo,
ma un barbone non ce l'ha.

I barboni li chiaman fantasmi,
ma il nome non è il più azzeccato,
quello più giusto per me è
"quelli che non son cercati".

Chi vuoi che cerchi me,
per chiedermi o dirmi che?
Propormi un affare o
una bella opportunità?
Nessuno mi cercherà,
nessuno no.

Prima che venga l'inverno,
che soffino i venti del nord,
prima che sia troppo tardi
andrò via da questa città.

Contributed by Roberto Malfatti - 2016/8/4 - 19:10



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org