Language   

La storia si ripete

GenteStranaPosse
Languages: Italian, Sicilian


Related Songs

Ignazio Jouer
(Fiorello)
ReggaePîCumpàgni
(GenteStranaPosse)
Mai soli per il mondo
(Assalti Frontali)


[2006]
Album: La Storia Si Ripete

La-Storia-Si-Ripete-cover

Il brano che porta il titolo dell'album è un altro della serie "Quelli che credono che il fascismo sia morto con Mussolini" (oh yes!)
Pazienza, sì, ce ne vuole tanta
perché di questi tempi si sta peggio del quaranta
Si dice che il fascismo sia finito già da tempo,
io penso ai partigiani quelli "quando fischia il vento",
Quando fischia il vento urla forte la bufera
e vedo allontanarsi sempre più la primavera -in una sera nera
senza stelle e luna piena, soltanto la paura scura di questa avventura…

La dittatura avanza l'inverno ormai è vicino
io cercherò un riparo e poi riprenderò il cammino,
il sol dell'avvenire sta già per tramontare
aspetterò in silenzio finché l'alba non riappare,
Mi scotterà la luce al sol di mezzogiorno
e finché sarà estate il freddo non avrà ritorno
ma adesso c'è la notte il buio è devastante
non vedo più nessuno neanche chi è meno distante
E cerco luce voglio luce -urlo la mia voce
perché dei coglioni si rispecchiano nel duce
paragone atroce, strappo che non cuce,
merda della storia feccia che si riproduce…

E passa il tempo cambiano le stagioni,
qui va sempre peggio Mussolini o Berlusconi,
Cosa ne sarà del nostro domani
se anziché lottare alzeremo le mani?
E voi tranquilli a casa che mangiate e bevete,
vi ruberanno l'anima e non ve ne accorgerete…
sta tornando il buio anche se non lo vedete
la storia si ripete, la storia si ripete…

Picciòtti ca sintíti, picciotti ca capíti,
picciotti ca pinsati cu la testa ragiunàti,
'a gente cchjù potente mancia supra i nostri viti
fate coma nuatri parràti si vi nni addunàti…
picchì tante su' li genti ca pi campari la testa abbàssanu,
cu li propri manu zitt' e muti la fossa scàvanu
e pensu a me patri a me matri a me soru e a tutta la settima generazione
pigghiati pi fissa ra scola, ô travàgghju, pigghjàti pû culu ra televisione
ca lu messaggio subliminale n'attúppa l'occhi e sturdìsci l'arìcchi
mentre cresce vistosamente la differenza tra poveri e ricchi
e se andare avanti ti fa paura
senti 'sta musica come cura
lotta sociale come cultura -contro la dittatura…

E passa il tempo cambiano le stagioni,
qui va sempre peggio Mussolini o Berlusconi,
Cosa ne sarà del nostro domani
se anziché lottare alzeremo le mani?
E voi tranquilli a casa che mangiate e bevete,
vi ruberanno l'anima e non ve ne accorgerete…
sta tornando il buio anche se non lo vedete
La storia si ripete, la storia si ripete…

La storia si ripete inesorabilmente
ancora distinzioni di classe tra la gente,
la storia si ripete lo stato è troppo forte
e se lo sfideremo pagheremo con la morte,
E canto con la rabbia e canto con il pianto
di tutti gli operai che sono morti per l'amianto,
per tutti i deceduti sul posto di lavoro
senti la GenteStranaPosse noi siamo fuori dal coro,
E dai fratelli Cervi a tutti i partigiani,
da Davide Cesare(1) a Carlo Giuliani,
fasci e polizia binomio disgustante
l'antifascismo vero è solo quello militante,
Fascista quannu parra è sinonimo 'i menzogna,
Fascista per la storia è sinonimo 'i vergogna,
Fascista scassamìnchia cerca sulamentı rogna,
Fascista maledetto, tu, ritorna nella fogna!

E passa il tempo cambiano le stagioni,
qui va sempre peggio Mussolini o Berlusconi,
Cosa ne sarà del nostro domani
se anziché lottare alzeremo le mani,
E voi tranquilli a casa che mangiate e bevete,
vi ruberanno l'anima e non ve ne accorgerete…
sta tornando il buio anche se non lo vedete
la storia si ripete, la storia si ripete…

Contributed by giorgio - 2013/3/25 - 14:35


Note:

(1) Davide Cesare, detto "Dax", ucciso da un agguato fascista nella notte fra il 16 e il 17 marzo 2003.

La pagina wikipedia dedicata a "Dax" è stata cancellata , sopravvive solo quella della wikipedia in inglese.

giorgio - 2013/3/25 - 14:49



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org