Language   

Maggio

Fabrizio Frabetti
Language: Italian



UH
Fine maggio,
ma il cielo oggi mi pesa come il coperchio sigillato
di una pentola a pressione sull'attualità di piombo,
di una morte che ci spara, noi ci spingiamo verso il fondo,
mi fermo incantato dal futuro in picchiata
come il volo del mio sasso.

Potrebbe essere un bel giorno
il Mar Rosso dei papaveri è una spanna sopra il grano
le nubi all'orizzonte mi portano lontano,
ma non so proprio cosa c'entri tutto questo
con la rabbia delle mani, con il dolore che oggi indosso...

...con il peccato che fa quest'oceano di gente
chiusa in casa ad assentire alla forza prepotente
mentre il mondo sta là fuori, tra la strada e i campi immensi
dove le anime si incontrano alte, fiere, indipendenti,
in un mare di papaveri,
una spanna sopra il grano.

Fine maggio,
ma il cielo oggi mi pesa come il coperchio sigillato
di una pentola a pressione sull'attualità di piombo,
di una morte che ci spara, noi ci spingiamo verso il fondo,
mi fermo incantato dal futuro in picchiata
come il volo del mio sasso
del mio sasso.

Contributed by Vanessa Farris - 2006/8/7 - 16:59



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org