Language   

Sascha... ein aufrechter Deutscher

Die Toten Hosen
Language: German

List of versions



‎[1992]‎
Singolo poi nell’album “Kauf MICH!” dell’anno successivo

Sascha... ein aufrechter Deutscher

Storia di un giovane tedesco disoccupato che crede di trovare una soluzione alla sua situazione ‎abbracciando l’ideologia neonazista col suo inevitabile portato di violenza e di odio razziale. La ‎particolarità del brano è che il suo protagonista viene tratteggiato sarcasticamente come un “buon ‎tedesco” (un Upright Citizen, direbbero i Crass), con una luce neutrale e con a sfondo una musica dal ‎ritmo sicuramente punk ma in stile “ballata irlandese” che non può non rimandare a qualche allegra ‎sagra paesana o all’Oktoberfest… ‎

Giusto ieri ho letto un’agenzia in cui si riferiva che il governo tedesco ha ‎indennizzato con circa 900mila euro i parenti delle dieci vittime uccise tra il 2000 e il 2007 dai ‎membri di un gruppo terrorista neonazista chiamato “Clandestinità Nazionalsocialista” (NSU)…‎

Che l’Europa – e la Germania in particolare - sia ancora piena di teste di cazzo rasate che ‎inneggiano a Hitler e a Mussolini è cosa nota, ma che esistesse un loro gruppo di fuoco che per anni ‎ha ammazzato gente nella totale impunità, beh, questo non lo sapevo.‎

La Nationalsozialistischer Untergrund è un’organizzazione neonazista che è stata scoperta solo ‎l’anno scorso quando in novembre i responsabili di una rapina ad una banca di Eisenach in ‎Turingia, tali Uwe Mundlos e Uwe Böhnhardt di 37 e 33 anni, si suicidarono per non cadere nelle ‎mani della polizia che li stava braccando. Nella loro auto parzialmente bruciata la polizia trovò la ‎pistola sottratta ad un’agente uccisa nel 2007. Qualche ora più tardi, a Zwickau in Sassonia, la casa ‎in cui Mundlos e Böhnhardt vivevano fu devastata da un’esplosione e da un incendio. Gli agenti ‎intervenuti sul posto trovarono tra le macerie un’altra pistola che risultò essere l’arma con cui tra il ‎‎2000 ed il 2006 erano stati uccisi a sangue freddo otto cittadini tedeschi di origine turca, uno di ‎origine greca nonché la poliziotta di cui sopra, l’ultima vittima.‎

Beate Zschäpe, Uwe Böhnhardt ‎e Uwe Mundlos, i membri principali della Nationalsozialistischer Untergrund (Le foto risalgono ‎alla fine degli anni 90, quando ancora giovanissimi i tre erano già noti alla polizia per le loro ‎frequentazioni in ambienti neonazi).‎
Beate Zschäpe, Uwe Böhnhardt ‎e Uwe Mundlos, i membri principali della Nationalsozialistischer Untergrund (Le foto risalgono ‎alla fine degli anni 90, quando ancora giovanissimi i tre erano già noti alla polizia per le loro ‎frequentazioni in ambienti neonazi).‎


Alcuni altri membri dell’organizzazione - Beate Zschäpe di 36 anni, Holger G. e Andre E. – sono ‎stati arrestati e sono attualmente in attesa di processo.‎
La cosa incredibile è che per quegli omicidi gli inquirenti non avevano mai seguito la pista dell’odio ‎razziale ma solo quella di una faida interna alla mafia turca. Fu quindi solo per un caso se venne ‎scoperta l’esistenza di questo pericolosissimo gruppo di giovani fanatici sciroccati adoratori della ‎svastica che per quasi 13 anni aveva potuto agire sconosciuto e indisturbato commettendo crimini ‎efferati (tutte le vittime furono abbattute con colpi alla testa sparati a bruciapelo, vere e proprie ‎esecuzioni in stile Einsatzgruppen delle SS)‎
Molti cittadini e parlamentari tedeschi hanno chiesto alla Merkel l’apertura di una commissione ‎d’inchiesta sulla galassia neonazista e sull’operato della polizia in questa per molti versi ancora ‎oscura vicenda. Dal canto suo il Cancelliere tedesco ha annunciato – ma all’annuncio non mi pare ‎siano ancora seguiti i fatti – di voler mettere al bando il Nationaldemokratische Partei Deutschlands ‎‎– Die Volksunion (NPD), il partito di estrema destra guidato da Udo Voigt e Holger Apfel, che con ‎i suoi circa 7.000 membri è il riferimento ed il brodo di coltura di tutte le teste (rasate) di cazzo ‎come Mundlos, Böhnhardt e affini.


"The band's 1992 Menschen, Tiere, Sensationen (People, Animals, Sensations) tour included concerts in Germany, Austria, Switzerland, Denmark, Great Britain, Spain, France and a their first ever dates in Argentina.[15] The single Sascha … ein aufrechter Deutscher (Sascha... an upstanding German) was released for Christmas 1992 as a vehement condemnation of right-wing radicalism. The proceeds of this song were donated to an anti-racist charity campaign in Düsseldorf. The right-wing Republikaner party failed in its attempt to have the song banned for defamation and thereby unintentionally contributed to the success of the single. The song grossed half a million Deutsche Mark."- en.wikipedia
Der Sascha, der ist arbeitslos,
was macht er ohne Arbeit bloß?
Er schneidet sich die Haare ab
und pinkelt auf ein Judengrab.
Zigeunerschnitzel, das schmeckt gut,
auf Sintis hat er eine Wut,
er isst so gern Chevapcici,
Kroaten mochte er noch nie. ‎

Der Sascha, der ist Deutscher,
und deutsch sein, das ist schwer.
Und so deutsch wie der Sascha,
wird Abdul nimmer mehr. ‎

Er kennt sogar das Alphabet,
weiß, wo der Führerbunker steht.
Nein, dieser Mann, das ist kein Depp,
der Sascha ist ein deutscher REP.
Er ist politisch informiert
und weiß, dass jeder Fremde stört,
und auch sein treuer Schäferhund
bellt jetzt nicht ohne Grund. ‎

Denn der Sascha, der ist Deutscher,
und deutsch sein, das ist schwer.
Und so deutsch wie der Sascha,
ist man nicht nebenher. ‎

Jetzt lässt er die Sau erst raus
und geht zum Asylantenhaus,
dort schmeißt er eine Scheibe ein,
denn jeder Neger ist ein Schwein.
Dann zündet er die Bude an,
ein jeder tut halt, was er kann.
Beim Thema "Deutsche Gründlichkeit",
da weiß er voll Bescheid. ‎

Ja der Sascha, der ist Deutscher,
und Deutsch sein, das ist schwer.
Wer so deutsch wie der Sascha ist,
der ist sonst gar nichts mehr. ‎
Vor gut 50 Jahren
hat's schon einer probiert.
Die Sache ging daneben,
Sascha hat's nicht kapiert. ‎

Contributed by Dead End - 2012/10/30 - 14:20




Language: Italian

Traduzione italiana / Italienische Übersetzung / Italian translation / Traduction italienne / Italiankielinen käännös:
Riccardo Venturi, 05-01-2020 04:47

Neonazisti a Francoforte sull'Oder (ex DDR), 2016. Sulla maglietta del sacco di merda a destra: "Perché i posteri non si dimentichino che sei stato un tedesco".
Neonazisti a Francoforte sull'Oder (ex DDR), 2016. Sulla maglietta del sacco di merda a destra: "Perché i posteri non si dimentichino che sei stato un tedesco".
SASCIA, TETESKO DOC

Il Sàscia, è disoccupato.
E che diavolo fa se non lavora?
Si rapa i capelli a zero
e piscia su una tomba ebrea.
La braciola di zingaro è buona,
è incazzato nero coi Sinti,
gli garbano i cevapcici
ma i Croati, quelli, no.

Il Sàscia è tetesko,
e è difficile, essere tedesco.
E tedesco quanto il Sàscia
Abdul non lo sarà mai.

Sa persino leggere,
sa dov'è il bùncher del fiùrer,
no, non è certo un cretino,
il Sàscia è un Republikaner tetesko.
È politicamente informato
e sa che ogni straniero è molesto,
e anche il suo fedele pastore tetesko
ora non abbaia così per fare.

Quindi il Sàscia è tetesko,
e è difficile, essere tedesco.
E tedesco quanto il Sàscia
peraltro non lo si è.

Ora, prima si fa un po' di sballo [1]
E poi va al centro richiedenti asilo,
là fracassa un vetro
perché i negri sono tutti maiali.
E poi dà fuoco alla baracca,
ognuno, beh, fa quel che può.
Dell'argomento “Rigorosità Tedesca”
di certo lui è un esperto.

Eh sì, il Sàscia è tetesko,
e è difficile, essere tedesco.
E chi è talmente tedesco come il Sàscia
poi non ce la fa a esser nient'altro.

Cinquant'anni e rotti fa [2] uno ci aveva già provato,
Però è andata buca. Il Sàscia non l'ha capito.
[1] Curioso modo di dire tedesco. "Sballarsi" = "lasciar uscir fuori la maiala" (alla lettera).

[2] Si ricorda che la canzone è del 1992.

Contributed by Riccardo Venturi - 2020/1/5 - 11:12




Language: English

Traduzione inglese di Steena da lyricstranslate.com
SASCHA... AN UPRIGHT GERMAN

Sascha, he's umemployed
What does he actually do without work?
He cuts his hair
And pisses on a Jew's grave
Zigeunerschnitzel, that tastes good
He's furious with Sinte
He loves to eat Chevapcici
Croatians he never liked

Sascha, he's German
And being German, that's hard
And as German as Sascha
Abdul will never be

He even knows the alphabet
Knows where Hitler's bunker stands
No, this man, he's no idiot
Sascha, he's a German REP
He's politically informed
And knows that every foreigner upsets
And even his German shepherd dog
Does not bark without reason now

Sascha, he's German
And being German, that's hard
And as German as Sascha
One cannot be alongside

Only now he lets all hang out
And goes to the asylum-seekers' hostel
There he smashes a window
Because every nigger is a swine

Then he lights the house
Well, everyone does what he can
About the topic "German efficiency"
He knows a lot

Yes, Sascha, he's German
And being German, that's hard
Who is as German as Sascha
Is nothing else but this. ‎
About 50 years ago
One has already tried it
The thing went awry
Sasha did not understand it

Contributed by Dead End - 2012/10/30 - 14:22




Language: Turkish

Traduzione turca di Dunkelheit da lyricstranslate.com

Erano quasi tutte di origine turca le vittime di quegli assassini neonazi dalle menti bacate ‎organizzati nel gruppo terroristico “Nationalsozialistischer Untergrund” di cui si parla ‎nell’introduzione…‎
SASCHA... NAMUSLU ALMAN

Sascha sadece bir işsizdi
Bir işi olmadan ne yapabilirdi?
Saçlarını keserdi
Ve Yahudi mezarlarına işerdi
Çingene şnitzelinin tadını sever
Çingenelerden nefret eder
Kebabı severek yer
Hırvatlardansa hiç hazzetmezdi

Sascha bir Alman
Alman olmaksa zor iş
Ve Abdül hiçbir zaman
Sascha kadar Alman olamayacak

Sascha alfabeyi bile biliyor
Hitler'in nerede olduğundan haberi var
Yok yok,aptal değil bu adam
O bir REP üyesi
Yani politikadan iyi anlar
Her yabancının rahatsızlık verdiğini bilir
Ve onun namuslu çoban köpeği
Sebepsiz havlamaz

Çünkü Sascha bir Alman
Alman olmaksa zor iş
Ve hiç kimse hiçbir zaman
Almanlıkta Sascha'yla yarışamaz

Şimdi domuzları salıyor
Sığınaklara gidip
Pencereleri yere indiriyor
Zenciler adidir
O yüzden kulübelerini yakıyor
Konu almanlığa gelince
Herkes elinden geleni yapmali
Ki bu da Sascha'nın uzmanlık alani‎

Evet Sascha bir Alman
Alman olmaksa zor iş
Sascha kadar Alman olani
Bugünlerde bulunmaz
Elli yıl öncesinde
Biri bunu denedi
Ama işler ters gitti
Bunuysa Sascha hiç farketmedi

Contributed by Dead End - 2012/10/30 - 14:28


La sigla REP che compare nel testo del brano è quella del Die Republikaner, il partito tedesco nazionalista e conservatore di destra che strizza sempre l'occhio alle formazioni para-naziste come NPD e DVU (visto che oltre tutto non ha lo stesso successo di queste in termini elettorali)...

Dead End - 2012/10/30 - 14:37




Language: French

Version française – Sacha : UN ALLEMAND PUR JUS – Marco Valdo M.I. – 2020
D’après la version italienne – SASCIA, TETESKO DOC – Riccardo Venturi – 2020
d’une chanson allemande – Sascha ... ein aufrechter Deutscher – Die Toten Hosen – 1992

Das Ubertier – Le Suranimal


Die Toten Hosen, est un groupe de punk rock allemand constitué en 1982 à Düsseldorf. Il est toujours actif en 2020.
Le disque « Sascha ... ein aufrechter Deutscher » (Sacha ... un Allemand debout) est sorti pour Noël 1992 comme une condamnation véhémente du radicalisme de droite. Les recettes de cette chanson ont été versées à une campagne de soutien antiraciste à Düsseldorf. Le parti de droite Republikaner a échoué dans sa tentative de faire interdire la chanson pour diffamation et a ainsi involontairement contribué au succès du disque.
SACHA : UN ALLEMAND PUR JUS

Sacha est sans travail,
Que fait-il sans travail ?
Il se rase la tête
Et pisse sur une tombe juive.
Il trouve bonne l’escalope à la gitane,
Mais il déteste les Tziganes ;
Il mange les ćevapčići avec plaisir
Mais les Croates, il ne peut pas les souffrir.

Sacha est Allemand,
Il est difficile d’être Allemand,
Et Allemand autant que Sacha,
Abdul jamais ne le sera.

Il connaît même l’alphabet,
Il sait où se trouve le bunker du führer.
Non, cet homme, n’est pas un simplet :
Sacha est un Allemand républikaner.
Il est informé politiquement
Et il sait que chaque étranger parasite la nation
Et que son fidèle chien de berger allemand
N’aboie jamais sans raison.

Sacha est Allemand,
Il est difficile d’être Allemand,
Et Allemand autant que Sacha
À moitié, on ne le peut pas.

Alors, d’abord il se monte le bourrichon
Et au Centre d’accueil, il s’en va
Et, il casse une vitre là-bas,
Car tout nègre est un cochon.
Ensuite, il met le feu à la baraque
Chacun fait ce qu’il peut évidemment,

Pour ce qui est de la « Précision allemande »
Lui est un expert assurément.

Oui, Sacha est Allemand,
Il est difficile d’être Allemand,
Et Allemand autant que Sacha
Même si on veut, on ne le peut pas.

Plus d’un demi-siècle auparavant, quelqu’un déjà a essayé
Sacha n’a jamais compris que l’affaire avait foiré.

Contributed by Marco Valdo M.I. - 2020/1/5 - 17:24



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org