Language   

Pater Noster

Jacques Prévert
Language: French

List of versions


Related Songs

L'enfant et l'avion
(Serge Reggiani)
Etranges étrangers
(Jacques Prévert)
Et la fête continue
(Jacques Prévert)


‎[1946]‎
Dalla raccolta “Paroles”‎
Interpretata da Serge Reggiani nell’album “Poètes 2 et 3”.‎
Musica di Jean Musy (1947-), compositore francese.‎

Poètes 2 et 3

‎“Padre nostro che sei nei cieli… Restaci!...”, e lasciaci su questa Terra bella e terribile, con il ‎profumo delle sue bellezze ed il tanfo dei suoi orrori, delle schiere dei soldati, dei torturatori e dei ‎padroni, con i loro codazzo di preti, traditori e mercenari…‎

Semplicemente geniale!‎
Notre Père qui êtes aux cieux,
Restez-y!
Et nous nous resterons sur la terre
Qui est quelquefois si jolie
Avec ses mystères de New York
Et puis ses mystères de Paris
Qui valent bien celui de la Trinité
Avec son petit canal de l'Ourcq
Sa grande muraille de Chine
Sa rivière de Morlaix
Ses bêtises de Cambrai
Avec son océan Pacifique
Et ses deux bassins aux Tuileries
Avec ses bons enfants et ses mauvais sujets
Avec toutes les merveilles du monde
Qui sont là
Simplement sur la terre

Offertes à tout le monde
Éparpillées
Émerveillées elles-mêmes d'être de telles merveilles
Et qui n'osent se l'avouer
Comme une jolie fille nue qui n'ose se montrer
Avec les épouvantables malheurs du monde
Qui sont légion
Avec leurs légionnaires
Avec leurs tortionnaires
Avec les maîtres de ce monde
Les maîtres avec leurs prêtres leurs traîtres et leurs reître
Avec les saisons
Avec les années
Avec les jolies filles et avec les vieux cons
Avec la paille de la misère pourrissant l'acier des canons.‎

Contributed by Dead End - 2012/10/19 - 09:49



Language: Italian

Traduzione italiana di Silvana Stremiz da Pensieri Parole, con una piccola modifica del sottoscritto nell’ultimo verso. ‎Infatti la Stremiz traduce “Con la paglia della miseria che imputridisce ‎‎nell'acciaio dei cannoni” ma secondo me non è la miseria ad imputridire ma i ‎cannoni…‎

Curiosa fotografia che ritrae Jacques ‎Prévert e che mi pare possa commentare bene il giudizio del grande poeta sui “maîtres de ce ‎monde”…‎
Curiosa fotografia che ritrae Jacques ‎Prévert e che mi pare possa commentare bene il giudizio del grande poeta sui “maîtres de ce ‎monde”…‎
PATER NOSTER

Padre Nostro che sei nei cieli
Restaci
E noi resteremo sulla terra
Che qualche volta è così attraente
Con i suoi misteri di New York
E i suoi misteri di Parigi
Che ben valgono i misteri della Trinità
Con il suo minuscolo canale dell'Ourcq
La sua grande Muraglia Cinese
Il suo fiume di Morlaix
Le sue caramelle alla menta di Cambrai
Con il suo Oceano Pacifico
E le sue due vasche alle Tuileries
Con i suoi bravi bambini e i suoi mascalzoni
Con tutte le meraviglie del mondo
Che sono là
Con semplicità sulla terra

A tutti offerte
Sparse
Esse stesse meravigliate d'esser tali meraviglie
E che non osano confessarselo
Come una bella ragazza nuda che mostrarsi non osa
Con le spaventose sventure del mondo
Che sono legioni
Con i loro legionari
Con i loro carnefici
Con i padroni di questo mondo
I padroni con i loro pretoni i loro spioni e i loro soldatoni
Con le stagioni
Con le annate
Con le belle figliole e i vecchi coglioni
Con la paglia della miseria che fa marcire l'acciaio dei cannoni.‎

Contributed by Dead End - 2012/10/19 - 09:50


Semplicemente eccezionale!

giorgio - 2012/10/19 - 10:58


chiedo scusa, ma dai miei testi, la traduzione corretta risulta"con la paglia della miseria che imputridisce nell'acciaio dei cannoni"
Del resto tutta la poesia è condizionata dalla guerra, quindi l'acciaio dei cannoni è, in un certo senso, simbolicamente prioritario e tutto il resto ne è condizionato.
Cordialità

amicotuo - 2015/10/7 - 23:49



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org