Language   

Lettera di un soldato

KekkoSamir
Language: Italian



[2010]
Testo e Musica di ✘ KekkoSamir ✘.
KekkoSamir
E sono qui… a scrivere un secondo dietro questo sfondo nero..
come è stato in fondo non lo sai neanche tu..
cosa è scritto dietro questo cielo blu..
Insieme nella strada, insieme e così sia
insieme e molto lontani da casa mia..
mi guardo dietro un vetro mi pento e mi rinnego
di quante cose ho perse e di quante cose nego..
Soldato nella vita, soldato nella sfiga..
e non posso più portare questa "bambola" di mitra..

"Mamma sono a casa..mamma sono io..
mamma son tornato e non voglio perderti io"
Queste le parole e questa è la mia voce,
questo è il sentimento che mi scorre veloce
Butto giù due righe, è quasi mezzogiorno,
è quello che volevo dirti da quel primo giorno
ma poi son partito e non son tornato più,
sperando che qualcuno mi proteggesse da lassù
Non aver paura.. io ci sono in fondo..
ci sono nelle rose e in quello che profuma intorno
butto la mia spada e lascio questa via
sperando di sentirmi solo un poco a casa mia..

Ti lascio la mia croce e ti regalo poi il nome
scritto su di un foglio ormai segnato dal dolore
Ricordi quel bambino quando era piccolino?!
Il cui gioco preferito era fare il soldatino!
Questo gioco è ormai finito o forse non è mai iniziato
sparando a un uomo non mi sento divertito
La guerra mi ha toccato,la guerra mi ha sparato..
la guerra mi tolto e la vita mi ha dato
..La guerra per la pace io non l'ho mai capita
ed è uno dei paradossi più grandi della vita
Ora voglio riposare nel mio letto di rose
scrivendo la pace sui cuori e sulle spose
Spose di mariti ritornati dalla guerra...
si sentono attaccati ancora più a questa terra
io li sto invidiando.. io che sono aria..
io che sono aria..

Ti lascio un messaggio.. sopra al letto
fatto di amore e rispetto
imparate ad amare e non a contare
pezzi di carta che non hanno valore
Mamma.. urla il mio nome,
la mia voce e il mio messaggio, il mio sapore
e tutto quello che.. ti ricorda me
il mio ricordo fallo ..fallo arrivare
dove c'è l'odio.. dove c'è il mare,
i monti e il sale
sulle ferite fa male
ma è proprio questo che ti fa ricordare
che hai un sogno fatto di pace
dove c'è il sole e la rabbia tace chiusa
nel silenzio di una guerra che abbia fine...

Mi avevan detto di non giocare..
di lasciarlo fare ai grandi..
aspettando che questo sasso rotolasse fuori dalla mia vita
io ci ho creduto.. e mi sono abbandonato
ad un sogno ormai perduto..

La guerra per la pace io non l'ho mai capita..
ed è uno dei paradossi più grandi
della mia vita.

Contributed by giorgio - 2012/5/23 - 08:49



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org