Language   

Ndiavulatu o Santu?

Mattanza
Language: Sicilian

List of versions


Related Songs

Ricchi e povari
(Mattanza)
Travudion
(Mattanza)
Sugnu palermitanu
(GenteStranaPosse)


[Dopo la fantomatica "Unità d'Italia"]

Dall'album "Nesci Suli" del 2003
Testo di autore anonimo (o comunque non riportato dai Mattanza) tratto dal volume di Antonino Uccello, antropologo e poeta siciliano, intitolato "Risorgimento e società nei canti popolari siciliani" ed edito per la prima volta nel 1961, centenario dell'Unità di questa povera Italia.

I siciliani non sono molto felici del nuovo governo post-unitario piemontese, e hanno le loro sacrosante ragioni!
Non capìsciu chi è ‘stu Parramentu
si iddhu è ‘ndiavulatu oppuru santu,
ca pàrtiri ndi fa’ lu sintimentu:
misi ‘sti pisi e fa’ povari tantu?
Tra pisi, carta a bullu, tra rigistru,
non c’è viddhanu, galantomu o mastru
ca non si vidi misu a lu capistru
e abbattutu cu virghi d’agghiastru.

E si dill’aria chiuvissiru dinari
e currissiru pi acqua nta li strati,
e l’acqua di i sciumi e di li mari
si fussiru in dinari trasfurmati,
di certu non putissiru bastari
pi ‘i penzionati e pi l’impiegati.
ora ‘sta libirtà cosa produci?
Sciarri, omicidi, scupittati e bbuci.

Quali sunnu l’effetti di ‘sta liggi?
Sciarri, omicidi, scupittati e bbuci,
e l’amici diventinu nimici;
lu poviru cummerciu muriu ‘ncruci:
carta, bullu e rigistru lu disfici!
Senza cummerciu di fami si ‘ngagghia!
Ognunu è latru quandu non produci!
Ognunu è latru quandu non travagghia!

Contributed by Bartleby - 2011/7/19 - 22:14



Language: Italian

Traduzione italiana dal sito dei Mattanza, http://www.mattanza.org
DANNATO O SANTO?

Non capisco cosa è questu Parlamento
se esso è dannato oppure santo,
che ci fa uscire di senno:
mette questi pesi e fa’ tanti poveri?
Tra pesi, carta da bollo, tra registri,
non c’è villano, galantuomo o maestro
che non si veda messo al capestro
e abbattuto con fruste di oleastro.

E se dall’aria piovessero denari
e scorressero per acqua nelle strade,
e le acque dei i fiumi e dei mari
si fossero in denaro trasformate,
di certo non potrebbero bastare
per i pensionati e per gli impiegati.
Ora questa libertà cosa produce?
Bisticci, omicidi, scopettate e urla.

Quali sono gli effetti di questa legge?
Bisticci, omicidi, scopettate e urla.
E gli amici diventano nemici;
il povero commercio è morto in croce:
carta, bollo e registro lo ha disfatto!
Senza commercio la fame attanaglia!
Ognuno è ladro quando non produce!
Ognuno è ladro quando non lavora!

Contributed by Bartleby - 2011/7/19 - 22:15



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org