Language   

Έπεσε η κυβέρνηση

Manos Hatzidakis / Μάνος Χατζιδάκις
Language: Greek (Modern)

List of versions


Related Songs

C'è forse vita sulla terra?
(Pier Paolo Pasolini)
Το τραγούδι του στρατιώτη [H μπαλάντα του στρατιώτη
(Manos Hatzidakis / Μάνος Χατζιδάκις)
Ἐπιτάφιος
(Mikis Theodorakis / Mίκης Θεοδωράκης)


Épese i kyvérnisi
Στίχοι: Νίκος Γκάτσος
Μουσική: Μάνος Χατζιδάκης
Πρώτη εκτέλεση: Μανώλης Μητσιάς
LP Χειμωνιάτικος ήλιος - 1986

Testo: Nikos Gatsos
Musica: Manos Hatzidakis
Primo interprete: Manolis Mitsiás
Album: Χειμωνιάτικος ήλιος - 1986

Questa me la gioco in anticipo, e vada come vada. Se non andrà per casa nostra, già va magnificamente per quella tunisina. Perché, e qui e là, il rischio è sempre lo stesso, come Gatsos, sornione, ci mostra nell'ultima strofa: dai quartieri alti accorrono per non perdersi la bella festa. A Tunisi non mi pare che si metta troppo bene e forti sono le probabilità che lo stesso potere ce la faccia a continuare. E da noi, anche se l'asse del mondo si dovesse spostare da Hárdcore a Lecco (o ai Tremonti), la bella festa (la loro) mi sa che continuerà. (gpt)
Έπεσε η κυβέρνηση
τι θα γίνει τώρα
βλέπω αναρχία μες στη χώρα
Κλείσε το παράθυρο
σφράγισε την πόρτα
τίποτα δεν είναι σαν και πρώτα

Έπεσε η κυβέρνηση
σάλεψε η τάξη
ποιο πουλί για πάντα έχει πετάξει
Όλα γύρω αλλάζουνε
σήμανε η καμπάνα
τα παιδιά γυρεύουν άλλη μάνα

Έπεσε η κυβέρνηση
χορεύουν σ' όλες τις γωνιές
και οι καινούριοι άρχοντες
παίζουνε το λαγούτο
Έπεσε η κυβέρνηση
κι απ' τις απάνω γειτονιές
τρέχουν να προλάβουνε
το πανηγύρι ετούτο

Contributed by Gian Piero Testa - 2011/1/18 - 09:15



Language: Italian

Gian Piero Testa
Versione italiana di Gian Piero Testa
È CADUTO IL GOVERNO

È caduto il governo
e adesso che accadrà
vedo anarchia nel Paese
Chiudi la finestra
sigilla la porta
niente è più come prima

È caduto il governo
è sconvolto l'ordine
ma dov'è un uccello che volò in eterno
Qui intorno cambia tutto
è suonata la campana
e i bimbi cercano un'altra mamma

È caduto il governo
in tutti i cantoni si balla
e i nuovi reggitori
suonano i liuto
È caduto il governo
e dai quartieri alti
accorrono per non perdersi
una così bella festa

Contributed by Gian Piero Testa - 2011/1/18 - 09:26


L'avevo giocata troppo presto, quasi un anno fa, ma chi no mmore...Peccato che, nel cortile del Quirinale, non ci fosse un'ambulanza, magari con Riccardo al volante. Quegli otto però stiano all'erta : ci rivedremo a Verona, sembra che Lui volesse scrivere sul taccuino.

Gian Piero Testa - 2011/11/8 - 20:20


Dal magnatc al tecnocratc... Bell'affare che abbiamo fatc

Alberto - 2011/11/15 - 19:27



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org