Language   

Occhio per occhio, spinta per spinta

A-Band
Language: Italian


Related Songs

Fare il militare
(A-Band)
Senzapatria
(A-Band)
V per Vendetta
(Er Costa)


Da Questa pagina del sito "Libera" del circolo anarchico libertario di Marzaglia (Modena).
Il corpo di Giuseppe Pinelli
continua a cadere
dal quarto piano
di ogni edificio italiano
ogni giorno

Ogni giorno quando apro gli occhi
faccio 4 piani per tornare alla realtà
nessun punto di riferimento
solo il mio corpo che respira già

E' in un cestino di rifiuti
che sta scritta la verità
centrarlo ogni giorno
è per me una difficoltà
occhio per occhio
spinta per spinta
la tua ombra Giuseppe sulla storia l' ha vinta

Gaetano
che hai fatto con quella mano
Gaetano
hai sparato al re
Gaetano

Ogni volta che un potente sale
su di un balcone
ci vorrebbe chi lo annientasse
con un bastone
aristocratico borghese
tu autoritario
non eri mai tranquillo
quando gli anarchici
salivano sullo scenario

Caserio
che hai fatto con quel pugnale
Caserio
hai ucciso un presidente
Caserio

Una strage una bomba
è Milano che salta in aria
è il modo migliore
per fermare la scossa rivoluzionaria
gli anarchici gli anarchici
il questore dice è colpa loro
ma gli anarchici non uccidono la gente
ma i tiranni con il tritolo
Guida e Calabresi
i partiti e le autorità
i giornali ed i padroni
è tutta loro la responsabilità
Pinelli è stato ucciso
e Valpreda incarcerato
il tutto per coprire una strage
che è chiaramente di stato

Augusto
che hai fatto con quel fucile
Augusto
hai sparato al colonnello
di gusto

Andrea Salsedo
il 2 maggio del 1920
dal 14° piano
è assassinato dalla polizia
si vede che è un' abitudine
della polizia mondiale
gettare gli anarchici
pensando che sappiano volare
Ma la storia va avanti
ogni giorno faticosamente
si può dare che casualmente
ci ritroviamo ad essere in tanti
e che tornino le giornate
della grande utopia
senza banche senza stati
senza la benemerita polizia

Michele
che hai fatto con il tuo gesto
Michele
hai attentato al duce
Michele

Tu dittatore del proletariato
il tuo ideale si è ammalato
il tuo grande quartiere generale
lo dovevamo da tempo bombardare

I regimi bianchi rossi gialli e neri
quelli color cacca sono i più sinceri
fascisti bolsevichi franchisti cristiani
affaristi militaristi capitalisti bastardi
servi dei servi servili
ignobili e vili
nella feccia della storia
i vostri fili
noi vogliamo canti balli senza lavorare
sesso gioia musica e rivoluzione
che il mondo sia in mano alla gente senza frontiere
solo gente che vuole goderes
sì godere
a che è servita Giuseppe la tua morte
se non a farci incazzare ancora più forte
occhio per occhio
spinta per spinta
l' anarchismo non ve la darà vinta
la bandiera nera
quella che sfida la morte
quella del coraggio
che ha scelto la sua sorte
il colore rosso
del nostro sangue
di chi vuole la libertà
e per distruggere e ricostruire
il mondo intero
ci stringiamo al collo
il vessillo rossonero

Giuseppe Pinelli è stato ammazzato
per coprire le stragi di stato
Giuseppe Pinelli è stato assassinato!

Contributed by Riccardo Venturi - 2006/3/8 - 23:44



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org