Language   

Teorema

Riccardo Scocciante
Language: Italian



Prendi un fascista, digli che l'ami,
parlagli di patria e di onore.
Mandalo dritto in parlamento
e in tivvù a tutte le ore.
Fallo sempre sentire importante,
dagli tutto lo spazio alla Rai,
se, commosso, ricorda Almirante
facci una fiction, ché non si sa mai

E, stai sicuro, t'inchiappetterà,
che ai fascisti gli piace, si sa.
E, stai sicuro, t'inchiappetterà
gli è da ottant'anni che fanno cosà.

Prendi un fascista, trattalo male,
chiudilo in un cesso per ore.
Non farti vivo se si lamenta,
e se rompe, giù a San Vittore.
Dagli sempre di stronzo ignorante
e bastonalo senza pietà,
se per caso ricorda Almirante
giù carcinculo da fallo stiantà

E tu vedrai come bono gli stà,
i camerati si trattan cosà.
E tu vedrai come bono gli stà,
“Pietà l'è morta” si torna a cantà.

Eh, caro amico, come darti torto:
pensavan tutti che fosse morto.
Pezzi di merda, son ritornati,
o meglio 'un se ne sono mai andati.
Se ti parlan di patria e d'onore
torna ad essere quello che sei:
su in montagna a combattere ancora,
lo sai che un fascista è già in cerca di te.

Senza i fascisti si sta meglio, eh!
Su questo sarai d'accordo con me.
Senza i fascisti si sta meglio, eh!
E' questa l'unica legge che c'è.


Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org