Language   

Gott Mit Uns!

Davide Camerin
Language: Italian


Related Songs

Il convoglio dei reduci
(Davide Camerin)
Il ritorno
(Davide Camerin)
Gott Mit Uns! (Ripresa) - La rivolta -
(Davide Camerin)


NATALE PARABELLUM (2002)
Lizard/La luna e i falò



007L'esigenza di questo lavoro è cercare di descrivere la condizione umana del singolo, in particolare nella nostra epoca. Il fondale di quest'opera è la guerra; che è vista, nella sua spietatezza e follia, come l'estremo limite esprimibile della persona (e pertanto presente, almeno nel lato oscuro della coscienza, in ciascuno di noi). I brani dell'opera sono dieci, più un’introduzione, e coprono dieci giorni di un Natale di guerra.

Il periodo storico è volutamente non precisato, anche se l'ambientazione è propria della Seconda Guerra Mondiale. In un'opera così, la musica deve forzatamente essere funzionale alle parole usate, semmai (dato che i motivi strumentali sono due, più parte di un terzo) può servire per alleggerire la tensione e la drammaticità insite nel lavoro.

1.Introduzione
2.Gott Mit Uns!
3.24 Dicembre
4.Bojako - Bono
5.Il convoglio dei reduci
6.Emilio in trincea
7.Il sesto giorno
8.L'attacco dei bombardieri
9.Gott Mit Uns! (Ripresa) - La rivolta -
10.Il ritorno
11.Ninna nanna


Silenzio sacramento
che qua sotto in questo buco di culo de terra
non si fa domande
qua sotto si prega e se bestemmia
tu sei un bocia appena arrivato
ma mi son qua da tanto a tirar l'anima coi denti
coi scarponi che affonda in questa terra se no è merda
e te lo spiego mi come che funziona
che quei barberi de l'altra parte
ieri hanno preso due dei nostri
par la carità
l'è mejo finirla subito
che ti cavan le stellette e i te le ficca dentro gli occhi
ti cavano i coglioni e i te li picano sui pali
po i te dà fogo che sei ancora vivo
ma domani come che è vero Dio
andemo zo in quel cesso de paese
e se trovemo le so femene
prima ghe demo de manego
e po’ col calcio del fucile
e se le fosse incinte batemo ancora più forte
che no deve naserghene più di quella malaerba
chiaro?
e adesso fammi lezer ‘sta lettera

Contributed by adriana - 2009/1/9 - 09:43



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org