Language   

Keep Your Eyes on the Prize

The SNCC Freedom Singers
Language: English

List of versions


Related Songs

Harriet Tubman
(Holly Near)
Governor Wallace
(The SNCC Freedom Singers)
Fight the Fight
(Living Colour)


Melodia dallo spiritual "Keep Your Hand on the Plow"
Testo di Alice Wine (1956)

The SNCC Freedom Singers


Un celebre brano cantato dai "Freedom Riders", il convoglio del Congress of Racial Equality (CORE) che nel 1961 attraversò Virginia, Carolinas, Georgia, Alabama, Mississippi e Louisiana per denunciare che la persistente segregazione razziale bandita dalla Corte Suprema. Nonostante i continui, violentissimi attacchi armati da parte di segregazionisti e membri del KKK, i Freedom Riders portarono a termine con successo il loro viaggio a New Orleans.

Keep Your Eyes on the Prize è una delle tante storie bibliche lette in termini di liberazione dalla cultura afroamericana tradizionale, e attualizzate nel corso nel movimento, quando molti dei partecipanti si trovano anche loro “bound in jail,” chiusi in prigione, e non hanno altra arma di liberazione che la loro voce; quando il mistico “journey” del Vangelo si attualizza nel viaggio a Sud dei bus integrati.
La forma – distici rimati, ritornello ripetuto, iterazione di strofa in strofa – si adatta in modo particolare all’improvvisazione di gruppo, che fa di questa musica una forma aperta e uno straordinario veicolo di espressione collettiva. La trasformazione del ritornello è dovuta ad Alice Wine, che nel 1956 aveva frequentato sulla St. Johns Island, South Carolina, una delle prime scuole di formazione civica per il diritto di voto. (da Canzoni dei movimenti afroamericani, di Alessandro Portelli).
Paul and Silas, bound in jail,
Had no money for to go their bail
Keep your eyes on the prize, hold on.

[Rit.] Hold on, hold on
Keep your eyes on the prize, hold on.

Paul and Silas began to shout,
The jail door opened and they walked out
Keep your eyes on the prize, hold on [Rit.]

Freedom’s name is mighty sweet,
Soon one day we’re gonna meet
Keep your eyes on the prize, hold on [Rit.]

Got my hand on the Gospel plow,
I wouldn’t take nothing for my journey now
Keep your eyes on the prize, hold on [Rit.]

The only chain that a man can stand,
Is that chain of hand in hand
Keep your eyes on the prize, hold on [Rit.]

The only thing that we did wrong,
Stayed in the wilderness a day too long
Keep your eyes on the prize, hold on [Rit.]

But the one thing that we did right,
Was the day we started to fight
Keep your eyes on the prize, hold on [Rit.]

We’re gonna board that big Greyhound
Carryin’ love from town to town
Keep your eyes on the prize, hold on [Rit.]

We’re gonna ride for civil rights
We’re gonna ride to black and white
Keep your eyes on the prize, hold on [Rit.]

We’ve met jail and violence too,
But God’s love has seen us through
Keep your eyes on the prize, hold on [Rit.]

Haven’t been to heaven but I’ve been told,
Streets up there are paved with gold
Keep your eyes on the prize, hold on [Rit.].

Contributed by Alessandro - 2008/12/16 - 09:21



Language: Italian

Traduzione di Alessandro Portelli.
TIENI GLI OCCHI SULLA META

Paolo e Sila chiusi in prigione
non avevano i soldi per pagare la cauzione
Tieni gli occhi sulla meta, non l’abbandonare.

[Rit.] Tienila stretta, non l’abbandonare
Tieni gli occhi sulla meta, non l’abbandonare.

Paolo e Sila si misero a gridare,
le porte della prigione si aprirono, e uscirono fuori
Tieni gli occhi sulla meta, non l’abbandonare [Rit.]

Il nome della libertà è molto dolce,
un giorno o l’altro l’incontreremo
Tieni gli occhi sulla meta, non l’abbandonare [Rit.]

Ho la mano sull’aratro del Vangelo,
per niente al mondo rinuncerei al mio viaggio
Tieni gli occhi sulla meta, non l’abbandonare [Rit.]

La sola catena che si può sopportare,
è quella che si fa con la mano nella mano
Tieni gli occhi sulla meta, non l’abbandonare [Rit.]

La sola cosa che abbiamo sbagliato
è che siamo stati nel deserto un giorno di troppo
Tieni gli occhi sulla meta, non l’abbandonare [Rit.]

Ma la sola cosa che abbiamo fatto giusta
è stato il giorno che abbiamo cominciato a lottare
Tieni gli occhi sulla meta, non l’abbandonare [Rit.]

Saliremo sul quel gran Greyhound
a portare amore di città in città
Tieni gli occhi sulla meta, non l’abbandonare [Rit.]

Viaggeremo per i diritti civili,
viaggeremo, bianchi e neri
Tieni gli occhi sulla meta, non l’abbandonare [Rit.]

Abbiamo conosciuto prigione e violenza,
ma l’amore di Dio ci ha assistito fin qui
Tieni gli occhi sulla meta, non l’abbandonare [Rit.]

Non sono stato in paradiso, ma mi hanno detto
che le strade lassù sono lastricate in oro
Tieni gli occhi sulla meta, non l’abbandonare [Rit.]

Contributed by Alessandro - 2008/12/16 - 09:25



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org