Language   

El Mozote

Screeching Weasel
Language: English

List of versions



[1994]
EP "Screeching Weasel / Born Against split"

La Masacre del Mozote es el nombre que reciben los actos de violencia contra población civil cometidos por el Batallón Atlacatl de la Fuerza Armada de El Salvador, durante un operativo de contrainsurgencia, realizado los días 10, 11 y 12 de diciembre de 1981, en los cantones (aldeas) de El Mozote, La Joya y Los Toriles, en el norte del departamento de Morazán, en El Salvador.

Conforme a las investigaciones posteriores de la Comisión de la Verdad, (el organismo de la ONU, creado para investigar los hechos de violencia cometidos durante la guerra civil salvadoreña) se estableció que aproximadamente 900 campesinos salvadoreños fueron asesinados en El Mozote y los cantones aledaños durante la "Operación Rescate" del Batallón Atlacatl, el 11 y 12 de diciembre de 1981. Los hechos del Mozote han sido considerados, la mayor agresión contra población civil cometida por agentes gubernamentales, durante la Guerra Civil de El Salvador.
Somewhere in El Salvador there's a grave for 700
Pits full of guts and kids who were tortured and hunted
By death squad soldiers who won't ever be purged or punished
Paid for by a government that our tax dollars funded

El Mozote
El Mozote
El Mozote

But that was so long ago and our officials have retired
And once the stench is gone it's easy to forgive liars
And there's so many atrocities this nation's since acquired
And a My Lai dosen't mean much when the papers stay quiet.

Contributed by Alessandro - 2008/12/14 - 01:49


Del massacro di El Mozote si è occupata la trasmissione su RAI3 "Report" di Milena Gabanelli nel 2003, con una coraggiosa inchiesta condotta dal giornalista Paolo Barnard e intitolata "L'Altro Terrorismo".

La domanda che si poneva l'autore all'inizio del servizio era: "Gli Stati Uniti d'America possono essere considerati uno 'Stato canaglia', uno Stato terrorista?".

Scorrono le immagini degli attentati realizzati a Cuba dal terrorista anticastrista Orlando Bosch (agente CIA, vive tranquillo a Miami), delle efferatezze compiute dal torturatore haitiano Emmanuel Constant (sul libro paga della CIA, vive tranquillo a NY), del golpe ordito dagli USA nel 1965 contro l'Indonesia di Sukarno, della guerra sporca di Reagan contro il Nicaragua sandinista...; vengono mostrati documenti oggi desecretati che dimostrano come l'ambasciata USA fornisse al governo del Guatemala le liste di persone da far sparire; i manuali di tortura regolarmente adottati nei corsi alla "Escuela de Las Americas" di Fort Benning, la scuola militare statunitense che ha sfornato i peggiori terroristi della storia moderna; i documenti che dimostrano che il battaglione Atlacatl, responsabile del massacro di centinaia di civili, soprattutto donne e bambini, a El Mozote nel 198i, aveva appena ricevuto addestramento da consiglieri militari statunitensi...

La risposta alla domanda iniziale è: "Sì, gli USA sono uno Stato terrorista".

Dopo aver massacrato ogni essere vivente per tre lunghi giorni, i soldati salvadoregni dell'Atlacatl se ne tornarono soddisfatti in caserma, lasciando a El Mozote soltanto cadaveri e distruzione e un cartello su cui si leggeva: "Qui è stato il battaglione Atlacatl, il padre dei sovversivi, seconda compagnia. Avete fatto una cagata, figli di puttana. Se avete bisogno di palle chiedetele per corrispondenza al battaglione Atlacatl."

L'unica sopravvissuta e testimone del massacro di El Mozote, Rufina Amaya, è morta nel marzo 2008...
Il caso di El Mozote è pendente di fronte alla Commissione Interamericana dei Diritti Umani...
Nessuno dei responsabili o dei mandanti dell'eccidio è mai stato perseguito o tanto meno condannato...

Alessandro - 2008/12/14 - 10:40


Fotodei rilievi effettuati a El Mozote dai medici legali della Equipo Argentino de Antropología Forense (EAAF).

Alessandro - 2008/12/15 - 08:02


los hijos de puta q hicieron esto se iran al infierno mal ditos

vikmer3 - 2009/11/10 - 04:38



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org