Lingua   

Kowalsky

Gang
Lingua: Italiano



Kowalsky crocifisso
alla stazione di Bologna
tra Don Chisciotte e un principe
vestito da Pierrot
c'era Cristo la tigre
con Ninetto maglia a righe
lungo un binario morto
aspettavano Totò.

Allo Zen di Palermo
sulla strada per l'inferno
Caronte col suo taxi
un giorno si fermò
Kowalsky sette vite
disse: «Ancora non capite»
lasciò da sola Alice
con Caronte se ne andò.

E solo un sogno
che non riesco a catturare
è solo un sogno da decifrare
è solo un sogno
che non riesco a ricordare
è solo un sogno
o qualcosa di più?

Sul tetto del Leoncavallo
Kowalsky come un gallo
tirando le sue frecce
chiese a Robin Hood
quante sono le stanze
che fanno la tua terra?
La mia si chiama guerra
non ci tornerò più.

Ai cancelli di Mirafiori
Kowalsky re di cuori
prese picche e quadri
da Lenin e Robespierre
quando il tempo era un ostaggio
puntò il suo miraggio
vinse il primo maggio
e il sindacato non firmò.

Il cielo era di Napoli
le matite di Pazienza
Kowalsky con urgenza
una cometa disegnò
Pulcinella a notte fonda
era sulla Domiziana
inseguito da una madama
quando Fatima arrivò.

Kowalsky e Paolo Rossi
al Ferrante Aporti
erano ai ferri corti
quando Elvis si affacciò
eccovi due chitarre
son fatte di cartone
fecero una canzone
inventando il rock'n'roll.

È solo un sogno
che non riesco a catturare
è solo un sogno da decifrare
è solo un sogno
che non riesco a ricordare
è solo un sogno
o qualcosa di più?


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org