Language   

Canzone della scelta

Raffaella De Vita
Language: Italian



In gennaio sembra morta la terra
Ma lento il seme cresce del male
E l’erba maligna nel prato sarà
Quando la primavera verrà
Uomo non guardare chiudi gli occhi
Non sentire e non parlare!
Il seme che non vedi spunterà
Quell’erba il tuo giardino inonderà
In gennaio tu puoi scegliere se vuoi
Quelle erbacce puoi non farle germogliare
Prima che nel tuo giardino ti sommergano e poi
Renda muta la tua voce per gridare
Non guardare non sentire non capire e non parlare
Lavi le tue mani non ti esponi mai
Dici sempre che son cose che non sai
Ogni giorno l’avvoltoio piomba giù
Ogni giorno son più sporche le tue mani
Come un cieco nella notte nella strage te ne vai
Ma i tuoi occhi non li vuoi aprire mai
Non guardare non sentire non capire e non parlare
Lavi le tue mani non ti esponi mai
Dici sempre che son cose che non sai
Quelle erbacce stan crescendo intorno a noi
Con la falce le dobbiamo tagliare
Se le lasci alte nel vento che nel mondo soffia poi
Con la vita il tuo silenzio pagherai
Non guardare non sentire non capire e non parlare
Lavi le tue mani non ti esponi mai
Dici sempre che son cose che non sai

Contributed by paolo predieri - 2008/1/23 - 11:06



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org