Language   

The Battle of Brisbane

The Pogues
Language: English

Watch Video


Pogues - Battle March Medley - 1988 - Japan
(adriana)

Search more videos on Youtube

Related Songs

The Recruiting Sergeant
(Seamus O'Farrell)
Bascom Lamar Lunsford: Jesse James
(GLI EXTRA DELLE CCG / AWS EXTRAS / LES EXTRAS DES CCG)
Hell's Ditch
(The Pogues)


di Shane MacGowan, Dall'album "Red roses for me", 1984
roses
Beh, il testo non c'e' perche' e' un pezzo solo
strumentale :-)
Si tratta di una pseudo-marcetta militaresca nello stile folk irlandese.

Il motivo per cui figura bene fra le canzoni antimilitaresche sta nell' episodio cui si riferisce.

La battaglia di Brisbane e' infatti una delle battaglie piu' furibonde e meno conosciute della seconda guerra mondiale. Fu combattuta a Brisbane, in Australia, il 26-27 novembre 1942, in occasione della festa del thanksgiving, fra soldati australiani e americani, in gran parte ubriachi.

A Brisbane, sede del comando americano, erano presenti molti soldati americani, soprattutto neri, ed erano poco amati dai giovani locali perche' avevano una paga piu' alta, divise migliori, e successo con le ragazze.
La notte di tanksgiving, come moltissimi militari in libera uscita per la festa nel centro della citta', un giovane militare americano si ubriaco' assieme ad alcuni commilitoni australiani. Questi, pensando di aiutarlo, lo accompagnarono dai suoi, ma la polizia militare americana comincio' a malmenarlo. Gli occasionali amici australiani intervennero in suo aiuto contro gli MP, ed in breve ne nacque una scazzottata colossale, con migliaia di militari australiani che pestavano gli americani e un assedio ad alcuni edifici del comando americano. Gli scontri coinvolsero fra 2000 e 5000 militari e misero a soqquadro il centro della citta' bloccandola completamente per due giorni. Il bilancio fu di un morto (un militare australiano ucciso da un americano che apri' il fuoco), 14 feriti no mortalmente (8 da armi da fuoco e 6 da bastonate) e centinaia di contusi.L'americano fini' davanti alla corte marziale, ma secondo il deprecabile uso americano, al solito fu assolto. Degli australiani si fecero invece anche qualche mese di prigione.
Un giornalista di guerra che assiste' agli scontri dal balcone del suo albergo ha dichiarato che si e' trattato degli scontri piu' violenti cui abbia assistito durante tutta la guerra.
L'episodio fu rigorosamente coperto dalla censura militare e l'opiniome pubblica fu tenuta all'oscuro di tutto. Fu vietato ai militari di farne anche il minimo accenno anche nelle lettere a casa. La stampa locale non ne pote' dare che un accenno vago, e quella americana non ne parlo' affatto, come se il fatto non fosse mai avvenuto.
Solo dopo anni si e' fatta luce sull'episodio.
Da qui l'aspetto ironico e canzonatorio del pezzo di MacGowan, che tramite una marcetta pseudo-militaresca ha riportato l'attenzione sull'episodio militare tuttaltro che glorioso (probabilmente attratto anche dal ruolo che vi ebbe l'alcol, elemento che raramente manca nelle sue canzoni).

Contributed by Piersante Sestini



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org