Language   

Ammore nemico

Almamegretta
Language: Neapolitan

List of versions


Related Songs

Preta d’oro
(Almamegretta)
Eleonora
(Eugenio Bennato)
Il sorriso di Michela
(Eugenio Bennato)


da "Sanacore" (1995)

Almamegretta Sanacore

Il testo è semplicemente splendido...

Non ci sono molti versi che esprimano tanto intensamente e sinteticamente lo sprezzo per i "motivi simbolici" addotti per giustificare la guerra come "per colpa di un nome, di una pezza che sbatte, di una preghiera ad un altro dio.."
quando sono riuscita a tradurla mi sono venuti i brividi
Ammore ammore si’ fujuto ‘a int’ ‘a stu core
staje annascunnuto addò te cerco io nun te trovo
pe’ mmezo ‘e chi ce sparte e ce cummanna ancora
tu si’ fujuto comme auciello ‘a int’ ‘a gaiola

dduje juorne ‘e guardia, me pesa stu fucile
jurnata ‘e viento int’ ‘o cielo d’aprile
sbatte ‘a bannera, sta pezza a tre culure
n’ata lacerta se ‘nfizza dint’ ‘o muro

colpe ‘e cannune, è ‘o sanghe d’ ‘e guagliune
‘nfonne sta terra ‘a terra d’ ‘e pasture
sta ‘mmano ‘o viento, vola luntano luntano assaje
‘o core mio chi ‘o ssape tu addò staje?

‘nfoca ‘a stagione cu ‘a povere e ‘o rummore
guagliune ‘e piazza pazzeano ‘o pallone
io e te criature, stammo sempe aspartate
ca si ce guarde ‘o ssaje simmo diverse ‘all’ate

ce simmo amate n’ammore maje capito
ce hanno spartuto, diceno ca simmo nemice
pe’ mmezo ‘e nu nomme, ‘e na pezza che sbatte,
‘e na preghiera a n’atu ddio
‘nfaccia a sta terra s’ha da muri’.

Contributed by Elena Lungagnani



Language: Italian

Versione italiana di Elena Lungagnani
AMORE NEMICO

Amore amore sei fuggito da dentro a questo cuore
stai nascosto e dove ti cerco io non ti trovo
per colpa di chi ci divide e ci comanda ancora
sei fuggito come un uccello dalla gabbia

Due giorni di guardia, mi pesa questo fucile
giornata di vento nel cielo di aprile
sbatte la bandiera, questa pezza di tre colori
un’altra lucertola si infila nel muro

Colpi di cannone, è il sangue dei ragazzini
che imbeve questa terra, la terra dei pastori
in balìa del vento, vola lontano molto lontano
il mio cuore, chi lo sa dove sei?

Stagione incendiata di polvere e rumore
i ragazzini in piazza si passano il pallone
io e te bambini, ce ne stiamo sempre in disparte
che se ci guardi capisci che siamo diversi dagli altri

Ci siamo amati di un amore mai compreso
ci hanno divisi, dicono che siamo nemici
per colpa di un nome, di una pezza che sbatte,
di una preghiera ad un altro dio
di fronte a questa terra bisogna morire


Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org