Lingua   

Cosa lasciamo

Stefano "Cisco" Bellotti
Lingua: Italiano



Cosa volete mai, ho mille figli
Passo il tempo a fare cose da bambini
Favole, play station, disegni sopra i muri
E ovviamente mille pannolini
E cambio sempre mille pannolini

Passo a loro le cose più importanti
Tutte le storie con cui sono cresciuto
Libri, fumetti, racconti partigiani
E ogni tanto qualche calcio in culo

E per gli altri, cosa lasciamo?
E per gli altri tra dieci cento anni, non sappiamo
Per tutti quegli altri che un bel giorno arriveranno
A camminare in questa terra che noi viviamo
A camminare su questa terra che noi viviamo

Lasceremo distese di cemento
Sacchetti di plastica nel mare
Milioni e milioni di selfie e di faccine
Salvati su vecchi cellulari
In mezzo a scorie nucleari

Mia nonna mi ha lasciato in un baule
Il testo dell’Internazionale
Da mio nonno ho ricevuto un orologio d’argento
Che ancora continua a funzionare
Che funziona e continua a camminare

E per gli altri, cosa lasciamo?
E per gli altri tra dieci cento anni, non sappiamo
Per tutti quegli altri che un bel giorno arriveranno
A camminare in questa terra che noi viviamo
A camminare su questa terra che noi viviamo


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org