Language   

Der Überläufer

Johannes Brahms
Language: German

List of versions


Related Songs

Es steht an der Grenze die Edelweißschar
(Anonymous)
La figlia del Reggimento: Coro di soldati
(Gaetano Donizetti)
Returning, We Hear the Larks
(Isaac Rosenberg)


[1853]
Gedicht / Poesia / A Poem by / Poème / Runo :
Traditionelles Volkslied / Canto popolare tradizionale / Traditional folk song / Chanson folklorique traditionnelle / Perinteinen kansanlaulu

Lieder / Musica / Music / Musique / Sävel:
Johannes Brahms - Sieben Lieder op.48 - 2

Interpretiert von / Interpreti / Performed by / Interprétée par / Laulavat:
Dietrich Fischer-Dieskau, Daniel Barenboim

Album: Johannes Brahms – Lieder





Elogio dei disertori

Il saggio Partigiani della Wehrmacht. Disertori tedeschi nella Resistenza italiana, uscito di recente a cura di Mirco Carrattieri e Iara Meloni, ci ha offerto lo spunto per proporre il lieder di Brahms dal titolo Der Überläufer / Il disertore.
Furono qualche migliaio i disertori della Wehrmacht passati tra le fila dei partigiani tra il 1943 e il 1945.
Il battaglione garibaldino tedesco “Freies Deutschland Bataillon”formato da partigiani tedeschi, austriaci, cecoslovacchi e friulani operò in Austria e in Carnia sino al 1945. Citiamo di seguito alcune delle figure più significative di altri soldati tedeschi che disertarono per una scelta di campo.

Rudolf Jacobs, capitano della Kriegsmarine, si unì insieme al suo attendente Johann Fritz alla Brigata Garibaldi Ugo Muccini combattendo per un anno contro i militari tedeschi e fascisti della X Mas con il nome di battaglia “Primo”. Cadde durante un’azione. A lui è dedicata una lapide a Sarzana.
Werner Goll era un soldato pastore della chiesa protestante tedesca. Disertò insieme al prete cattolico Franz Wullengerd, combattendo tra le fila della brigata Piva.
Günter Frielingsdorff disertò l’8 settembre 1943 per unirsi alle formazioni partigiane in Maremma.
Heinz Riedt, studente di Italianistica a Padova, passò nel 1943 ai partigiani di Giustizia e libertà, nome “Marino”. Ebbe una profonda amicizia con Primo Levi , di cui tradusse l’opera in tedesco.
Alfred Andersch , scrittore tedesco, internato nel campo di Dachau per le sue simpatie comuniste, disertò dalla Wermacht. Descrisse gli avvenimenti nell’opera autobiografica Die Kirschen der Freiheit / Le ciliegie della libertà . Fu promotore nel dopoguerra del Gruppo 47, movimento di scrittori tedeschi critico verso i due blocchi.
I cinque di Albinea, Hans Schmidt ,Erwin Bucher,Erwin Schlünder, Karl Heinz Schreyer , Martin Koch in servizio alla V sezione del Comando generale tedesco in Italia, a Villa Rossi di Botteghe, erano in contatto con i partigiani di Reggio Emilia. Furono scoperti e giustiziati il 26 agosto 1944. Il primo, militante socialista, perseguitato e incarcerato dal regime nazista, esperto marconista, era stato liberato in cambio dell’arruolamento nella sezione trasmissioni nella Wermacht. Colpito dai fatti di sangue contro la popolazione civile, convinse gli altri quattro commilitoni a collaborare con la Resistenza.
Heinz Brauwers, arruolato nel Polizei-Bataillon 253, poi confluito nello SS-Polizei-Regiment 28 Todt, fu catturato dal capo brigata Mansueto Camosso “Alvaro” con cui decise di collaborare come informatore. Inquadrato nella 19^ brigata Garibaldi Eusebio Giambone con il nome “Ausonia”, combatté sino alla Liberazione.
Oltre al libro citato merita di essere segnalata la ricerca storiografica di Francesco Corniani, per la sua analisi ben approfondita del fenomeno dei disertori della Wermacht.


Il lieder


Il poeta e novelliere Achim Ludwig von Arnim pubblicò in collaborazione con Clemens Brentano una raccolta di canzoni popolari dal titolo Des Knaben Wunderhorn / Il corno magico del fanciullo in tre volumi tra il 1805 e il 1808. L’opera è uno dei monumenti più importanti del Romanticismo tedesco. Chi fosse interessato all’edizione integrale del secondo tomo, edita nel 1857, la può scaricare dal seguente link.
Il lieder fu musicato da Johannes Brahms , come parte della raccolta Sieben Lieder für eine Singstimme mit Begleitung des Pianoforte . Fu eseguito per la prima volta nel 1890.
Allo stesso ciclo di Lieder attinse anche Gustav Mahler che ne traspose in musica ventiquattro tra il 1887 e il 1890.
Überläufer viene tradotto comunemente con disertore. In altri contesti, dove prevale l’aspetto giuridico e penale, la traduzione più propria sarebbe traditore. In tedesco, specie in ambito militare, vale la distinzione tra Fahnenfluchtig / quelli che fuggono dalla bandiera e Überläufer / quelli che sono andati al di là, per unirsi al nemico.
[Riccardo Gullotta] 
In den Garten wollen wir gehen,
Wo die schönen Rosen stehen,
Da stehn der Rosen gar zu viel,
Brech' ich mir eine, wo ich will.

Wir haben gar öfters beisammen gesessen,
Wie ist mir mein Schatz so treu gewesen?
Das hätt' ich mir nicht gebildet ein,
Daß mein Schatz so falsch könnt' sein.

Hört ihr nicht den Jäger blasen
In dem Wald auf grünem Rasen,
Den Jäger mit dem grünen Hut,
Der meinen Schatz verführen tut.

Hört ihr nicht den Trompeter blasen,
In der Stadt auf der Parade?
Den Trompeter mit dem Federbusch,
Der meinen Schatz verraten tut.

Contributed by Riccardo Gullotta - 2021/7/18 - 18:08




Language: English

English translation / Englische Übersetzung / Traduzione inglese / Traduction anglaise / Englanninkielinen käännös:
Translation copyright © by Emily Ezust, from the LiederNet Archive -- https://www.lieder.net/
THE BETRAYER

Into the garden let us go,
Where the beautiful roses stand,
There grow there far too many roses;
I will pluck one where I will.

We have often sat together here,
How faithful was my darling to me!
I would never have imagined
That my darling could be so false.

Do you not hear the hunter blowing his horn
In the green grass of the woods?
The hunter with his green hat,
It was he that seduced my darling.

Do you not hear the trumpet blowing,
In the town parade?
The trumpeter with his plume,
It was he that betrayed my darling.

Contributed by Riccardo Gullotta - 2021/7/18 - 23:17




Language: Italian

Traduzione italiana / Italienische Übersetzung / Italian translation / Traduction italienne / Italiankielinen käännös:
Riccardo Gullotta
IL DISERTORE

Andiamo in giardino,
dove spiccano delle belle rose,
crescono troppe rose,
ne spezzerò una dove voglio.

Ci siamo spesso seduti insieme,
quanto mi è stato fedele il mio tesoro!
Non avrei mai immaginato
che il mio tesoro potesse essere così falso.

Non senti il cacciatore soffiare il corno
Nel prato verde della foresta ?
Il cacciatore dal cappello verde,
fu lui a sedurre il mio tesoro.

Non senti il suono della tromba,
nella parata in città?
Il trombettiere dal pennacchio
fu lui a tradire il mio tesoro.

Contributed by Riccardo Gullotta - 2021/7/18 - 23:19



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org