Language   

Clotilda's on Fire

Shemekia Copeland
Language: English

List of versions


Related Songs

Ten Million Slaves
(Otis Taylor)
Hard Times
(Baby Huey & The Babysitters)
Ain't Got Time for Hate
(Shemekia Copeland)


Scritta da John Hahn e Will Kimbrough
Chitarra solista: Jason Isbell
Album: Uncivil War (2020)
Shemekia Copeland – Uncivil War

Clotilda


Clotilda è il nome dell'ultima nave utilizzata per la tratta degli schiavi negli Stati Uniti. I resti della goletta sono stati rinvenuti nel fiume Mobile, un in Alabama, grazie alla bassa marea causata dal «ciclone bomba» che si è abbattuto nel gennaio del 2018 sulle coste orientali del Paese. C'è voluto un anno per determinare che si trattasse proprio di quella imbarcazione, grazie allo studio dei registri navali di diverse imbarcazioni. La nave operò in segreto, decenni dopo il divieto di importare schiavi imposto dal Congresso Usa nel 1808, e fu intenzionalmente affondata (e incendiata dal capitano William Foster) nel 1860, per nascondere le prove del suo utilizzo.
She’s comin for you
hear the chains rattle
turn you into a slave
another piece of chattel
across the seas
stormy waters
showed no mercy
she was Satan’s daughter
born to steal
with bodies to sell
she had her own special
place in hell

Clotilda’s on fire
off the Alabama coast
Clotilda’s on fire
we’re still livin’ with her ghost

She took souls
on a horrible trip
her morning song
was the crack of a whip
Ones who survived
died a long time ago
most of them buried
out at old plateau
But the pain and the memory
will never go away
her spirits still lives
by the shores of the bay

Clotilda’s on fire
off the Alabama coast
Clotilda’s on fire
we’re still livin’ with her ghost

She was a dirty secret
forgot but not forgiven
but the shame was so great
she could not stay hidden
she's on fire....

Her flame no longer lights up atnight
now dreams survive and hope burns bright
People still come from miles around
to praise the folks of Africatown
who rose from the ashes of sad history
to stand unchained proud and free

Clotilda’s on fire
off the Alabama coast
Clotilda’s on fire
we’re still livin’ with her ghost

Clotilda’s on fire
off the Alabama coast
Clotilda’s on fire
we’re still livin’
we’re still livin’
with her ghost

2021/2/14 - 11:41



Language: Italian

Traduzione italiana di Lorenzo Masetti
CLOTILDA È IN FIAMME

Sta venendo a cercarti
senti lo sferragliare delle catene
per farti schiavo
una proprietà di qualcuno
Al di là del mare
le acque tempestose
non mostrarono alcuna pietà
era la figlia di Satana
venuta al mondo per rubare
con corpi da vendere
aveva un suo posto speciale
all'inferno

Clotilda è in fiamme
al largo della costa dell'Alabama
Clotilda è in fiamme
viviamo ancora con il suo fantasma

Portava anime
in un orribile viaggio
il suo canto del mattino
era lo schiocco di una frusta
I pochi che sopravvissero
sono morti molto tempo fa
la maggior parte sepolti
nella vecchia Plateau [1]
Ma il dolore e la memoria
non se ne andranno mai
il suo spirito vive ancora
sulle rive della baia

Clotilda è in fiamme
al largo della costa dell'Alabama
Clotilda è in fiamme
viviamo ancora con il suo fantasma

Era uno sporco segreto
dimenticato ma non perdonato
ma la vergogna era così grande
che non poteva restare nascosta
è in fiamme...

La sua fiamma non illumina più la notte
ora i sogni sopravvivono e la speranza brilla lucente
La gente arriva ancora da miglia e miglia attorno
a lodare la gente di Affricatown
che risorse dalle ceneri di una triste storia
per vivere senza catene, fieri e liberi

Clotilda è in fiamme
al largo della costa dell'Alabama
Clotilda è in fiamme
viviamo ancora con il suo fantasma

Clotilda è in fiamme
al largo della costa dell'Alabama
Clotilda è in fiamme
viviamo ancora
viviamo ancora
con il suo fantasma
[1] Plateau è il nome di Africatown (citata nella strofa seguente) nella contea di Mobile, Alabama dove si insediò una comunità formata dai sopravvissuti del Clotilda una volta liberati dalla schiavitù.

2021/3/14 - 19:10



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org