Language   

Il regno della Mole

Statuto
Language: Italian


Related Songs

Cappotto di legno
(Ezio Bosso)
Ghetto
(Statuto)
Torino è la mia città
(Rough)


2005
Sempre
In esilio non sono stati mai
Da cent'anni regnan qui da noi
Son saliti in auto
Sopra un trono che
Condiziona tutto quel che c'è

Non si muove foglia senza che
A decidere sia stato il re
La famiglia vuole
Quindi si potrà
Anche l'aria è loro qui in città

Questo è un feudo e non una città
Ogni cosa è loro proprietà
Quattro ruote han soffocato ogni libertà
E chi non è d'accordo subirà

Cittadini come sudditi
Ricattati nella fabbrica
Vincono i ruffiani
Tutti schiavi di
Quei regnanti da cent'anni in qui

Questo è un feudo e non una città
Ogni cosa è loro proprietà
Quattro ruote han soffocato ogni libertà
E chi non è d'accordo subirà

Regno della mole
Dirò sempre no
A sua altezza non m'inchinerò
Regno della mole
Dirò sempre no
A sua altezza non m'inchinerò

Il giornale chiede prima al re
Come e cosa scrivere di te
Se tu non sei servo
Non ti vendi a lui
I tuoi giorni resteranno bui

I politici si prostrano
Le divise li proteggono
Gli abiti talari
Li han già fatti dei
Il potere è loro più che mai

Questo è un feudo e non una città
Ogni cosa è loro proprietà
Quattro ruote han soffocato ogni libertà
E chi non è d'accordo subirà

Regno della mole
Dirò sempre no
A sua altezza non m'inchinerò
Regno della mole
Dirò sempre no
A sua altezza non m'inchinerò

Contributed by Alberto Scotti - 2020/11/16 - 14:57



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org