Lingua   

Assedio

Riccardo Tesi & Banditaliana
Lingua: Italiano



Fra le rughe dell'Appennino
c'è ancora gente che sa dire no
fra le pieghe del mio vestito
ci sono anch'io e qualcosa so

La pianura è invasa a nord
la pianura è stretta come vedi a nord

Sotto il fuoco spento da un assedio
c'è ancora gente che sa dire no
sotto il velo rosso di un sorriso
ci sono anch'io e qualcosa so

La pianura è invasa a nord
la pianura è stretta come vedi a nord
La pianura è invasa a nord
la pianura è stretta come vedi a nord

Sono partiti grassi come figli
con le scarpe ancora sfilacciate
per sentieri stretti di montagne
maledette e sconosciute

La pianura è invasa a nord
la pianura è stretta come vedi a nord
La pianura è invasa a nord
la pianura è stretta come vedi a nord

Ora il sogno meccanico si avvera
non ci sono più soluzioni
dietro scudi bianchi di preghiera
si nascondono cattivi e buoni
Questa sfera nera di cristallo
ci darà benessere e illusioni
finché il volo bianco di un uccello
non la manderà in frantumi

Questa barca chiusa che ci culla
attraverso il mare e sui fondali
che ci lascia rimanere a galla
sempre asciutti e sempre uguali

Dentro un mare grigio, movimento
che ci logora bene i fianchi
che ci lascia rimanere a galla
rassegnati e più stanchi

La pianura è invasa a nord
la pianura è stretta come vedi a nord
La pianura è invasa a nord
la pianura è lì che aspetta, a nord


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org