Language   

Zucasang

Tartaglia Aneuro
Languages: Italian, Neapolitan



Zucasang
[ 2017 ]

Testo e musica / Lyrics and music / Paroles et musique / Sanat ja sävel :
Tartaglia Aneuro

Interpreti / Performed by / Interprétée par / Laulavat:
Daniele Sepe

Album:
Oltre




Recensione

L’ultimo album dei Tartaglia Aneuro è Oltre. Il titolo del disco è un invito a non fermarsi alla superficialità delle cose. I pezzi (11) rimandano a luoghi esotici, ad una spiaggia, al mare. Il singolo Oltreche dà il nome all’album è rilassante, ma incita l’ascoltatore a superare, andare appunto oltre l’ignoto, oltre l’effimero. Sacc arò aggia ij: so dove andare, so dove andare per poter campare. Il disco è anche ironico, come si evince dal secondo pezzo O’ lion, in cui l’animale ten l’Iphone. Il leone passa anche la giornata davanti alla televisione, è addirittura mbriac.
Oltre vanta collaborazioni con Daniele Sepe, O’ zulu dei 99 Posse, e Ciccio Merolla. Proprio nel pezzo con Daniele Sepe, Zucasang, si sentono più definite sonorità rock. Il pezzo presenta anche una denuncia probabilmente ai cosiddetti potenti, affamati di fama e soldi.



[Riccardo Gullotta]
Stanne sempe pront llà song e zucasang [1]
Stanne sempe pront llà pe te zucà o sang
Virele c’arrivane cu e rient tutt’affilat
Song e zucasang stann tutt’affamat

Stanne sempe pront llà song e zucasang
Stanne sempe pront llà pe te zucà o sang
Virele c’arrivane cu e rient tutt’affilat
Song e zucasang stann tutt’affamat.

Stanno arrivando
Dai scappa via
Voglion succhiarti sangue ed energia
E ti ridanno solo apatia
Il contagio di ogni fobia
Il loro cibo è la tua insicurezza
Per dare forza alla loro certezza
controllarti è la loro mania
Danno più ansia della polizia
Sembrano angeli gente per bene
ma ucciderebbero per il potere
sono istruiti a cambiare faccia
zucano sangue e non lasciano traccia
o’demonio s’è ‘mparato troppo buono o mestiere
o’demonio s’è ‘mparato troppo buono o mestiere

Stanne sempe pront llà song e zucasang
Stanne sempe pront llà pe te zucà o sang
Virele c’arrivane cu e rient tutt’affilat
Song e zucasang stann tutt’affamat

Stanne sempe pront llà song e zucasang
Stanne sempe pront llà pe te zucà o sang
Virele c’arrivane cu e rient tutt’affilat
Song e zucasang stann tutt’affamat.

Controlla i tuoi denti perché
Lo zucasangue è anche dentro di te
Che trova presenza nella dipendenza
È una forza cattiva
E quello che attiva
Lo zucasangue che è in te
Dimmi perché?
Questo vampiro dov’è?
Si trasforma la sua faccia
Per il mondo una minaccia
Non è vivo
Non è morto
S’impossessa del tuo corpo
Non lo domi
Facilmente
Si rallegra di ogni torto
Perché intorno a te la gente
Zuca sangue continuamente
O demonio s’è mparat tropp buon o mestiere
O demonio s’è mparat tropp buon o mestiere.

Stanne sempe pront llà song e zucasang
Stanne sempe pront llà pe te zucà o sang
Virele c’arrivane cu e rient tutt’affilat
Song e zucasang stann tutt’affamat.
[1] Sono sempre pronti là, sono i succhiasangue / Sono sempre pronti là,per succhiarti il sangue/ Guardali come arrivano con i denti ben affilati / Sono i succhiasangue sono tutti affamati

Contributed by Riccardo Gullotta - 2020/11/12 - 23:50



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org