Language   

Vient'

Noflaizon
Language: Italian (Molisano)

List of versions


Related Songs

Ohi mama
(Riserva Moac)


N'incontre'e tanta gente
pe le vie addò soscia lu vient',
vient' d'ogne età,
canosce i popole d'ogne realtà,
d'ogne razza,senza libertà.

Porta lu messagge dell'umana condizione
'ndò scontate è tutte e nen ce sta emuzione
'ndò s'accire p'esse le migliore
e ce se crere d'essere le vincitore.

Vient' ca vola indisponente,
porta via lu male tra la gente.

Vient' ca 'rape le finestre de le case,
move le foglie de polvere 'nvase,
se sule tu fusse capace
de move a malatia ca 'mpedisce la pace
e d'invertì l'orientamente 'ind'a na direzione.

E de purtà 'ngire pel u munne
'a testimonianza d'ogne sigule seconde,
de la vita vissuta da un ramo in caduta,
da na rosa spezzata,da na bomba scuppiata.

Vient' ca vola indisponente,
avissa cantà 'a nostalgia d'a gente.

Vient' ca vola indisponente,
porta via lu male tra la gente.
Vient' ca vola indisponente,
avissa cantà 'a nostalgia d'a gente.

E po' smette de suffià quanne tutte so sbandate
'ind 'a nu munne ddo'nnevane mai state,
così d'avè presenta l'allusione
ca s'erane criate dall'ata situazione
e renne evidente lu valore de lu niente.

De lu suone,lu culore,de la cultura,
d'a diversità, u sapore e d'a natura,
e capire qual è l'unic'ntent'
de 'na guerra soffocata da lu vient'.

Vient' ca vola indisponente,
'a pazzà via 'a sofferenza d'a gente.

Vient' ca vola indisponente,
porta via lu male tra la gente.
Vient' ca vola indisponente,
avissa cantà 'a nostalgia d'a gente.
Vient' ca vola indisponente,
avissa cantà 'a nostalgia d'a gente.

Contributed by Marcia Rosati - 2007/7/31 - 16:17



Language: Italian

Per gli amici d'oltreoceano che visitano il sito (compresi i miei) ma non capiscono il dialetto pur conoscendo l'italiano...ecco una versione più semplice presa dal sito ufficiale dei Noflaizon.
VENTO

Un incontro di tanta gente
per le strade dove soffia il vento,
vento di ogni età,
che conosce i popoli di ogni realtà,
di ogni etnia,privi di libertà.

Porta il messaggio della Umana condizione
dove è tutto scontato e non c'è emozione
dove si uccide per essere migliori
e ci si illude di essere i vincitori.

Vento che voli indisponente,
porta via il male che c'è tra la gente.

Vento che apri le finestre delle case,
muovi le foglie di polvere invase,
se solo tu fossi capace
di scuotere la malattia che impedisce la pace
e di invertire l'orientamento in un'unica direzione.

E di portare in giro per il mondo
La testimonianza di ogni singolo secondo,
della vita vissuta da un ramo in caduta,
da una rosa spezzata,da una bomba scoppiata.

Vento che voli indisponente,
dovresti cantare la nostalgia della gente.

Vento che voli indisponente,
porta via il male che c'è tra la gente.
Vento che voli indisponente,
dovresti cantare la nostalgia della gente.

E poi smettere di soffiare quando tutti sono disorientati
In un mondo dove non erano mai stati,
così da avere presente l'illusione
che si erano creati nell'altra situazione
e rendere evidente il valore del niente.

Del suono,del colore,della cultura,
della diversità,del sapore e della natura,
e capire qual è l'unico intento
di una guerra soffocata dal vento.

Vento che voli indisponente,
devi spazzare via la sofferenza della gente.

Vento che voli indisponente,
porta via il male che c'è tra la gente.
Vento che voli indisponente,
dovresti cantare la nostalgia della gente,
Vento che voli indisponente,
devi spazzare via la sofferenza della gente.

Contributed by Marcia Rosati - 2007/7/31 - 17:19



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org