Language   

La strada

Goran Kuzminac
Language: Italian



Un tempo ci passavano i carri rumorosi
Se, carichi di legna, tornavano dai monti
Invece alla domenica salivano gli sposi
I buoi nella discesa sembravano bisonti

E i vecchi col bastone volevano guardare
Sul ciglio della strada, curiosi, a mormorare

Di colpo scese il buio ed arrivò la guerra
Partiva la colonna con gli autisti addormentati
Le scarpe ci lasciarono le impronte sulla terra
Si videro avanzare le jeep degli alleati

La gente venne fuori, era tutto un alveare
Ma al posto del miele c'era il vino per brindare

Le prime biciclette, le gomme erano vuote
Però si andava forte, lo dicono i giornali
Tra buche e sassi a punta giravano le ruote
A Coppi sulla schiena spuntavano le ali

E, accolto dagli applausi, fu il primo ad arrivare
E intanto sulla strada, tutti gli altri a pedalare

E il sindaco fu eletto e fecero l'appalto
Ci misero i lampioni, che il traffico aumentava
Sui lati delle siepi la coprirono d'asfalto
L'inverno era vicino e in corriera si viaggiava

Tornavo dalla scuola e non sapevo cosa fare
Perché su quella strada era impossibile giocare

Sulla strada sono nato, la conosco bene
E la musica che porto in valigia, le canzoni dentro al cuore
Sulla strada non sei mai solo, a qualche porta puoi bussare
E quante volte son partito, ma sempre per tornare


Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org