Language   

Alla Statua dei Martiri di Gorla

NichelOdeon
Language: Italian



Non lasciarlo mai cadere
non lasciarlo mai cadere
ma oggi fa che le tue braccia
siano come un'altalena
oggi che fa che le tue braccia
siano come un'altalena
dondolante dolcemente
dolcemente tra le stelle
oggi fa che gli aeroplani
siano solo dei balocchi
oggi lascia che le bombe
siano solo dei birilli
brilli brilli brilli brilli

Da oggi le madri
nera fiumana
hanno vestito
tutta Milano
con le loro carrozzine
vuote, vuote
truccate a bambole,
lente portate via
come alghe da fantasmi.
Attorno i grattacieli diventano
talmente alti da non lasciare che
la luce dai metrò
risalga con
un rutto verso il cielo,
appeso agli occhi della gente
sempre più bassi per
vergogna vestita...
vestita ad orgoglio.

Miserabile infanzia,*
che dentro il suo squallore
già distingue il bene e il male...
che dorme e si sveglierà,
aprirà gli occhi
e per non vedere troppo
si lascerà riprendere dal sonno
* dalla poesia Infanzia miserabile di Hanus Hachenburg, (12.7.1929 -- Auschwitz 18.12.1943) scritta ad Auschwitz


Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org