Lingua   

Bugün pazar

Nâzım Hikmet
Lingua: Turco

Lista delle versioni e commenti


Ti può interessare anche...

Anne
(Yaşar Kurt)
Hastayım yaşıyorum
(Diamanda Galás)
Bulut mu olsam
(Zülfü Livaneli)


Scritta ad Ankara nel 1938, fa parte delle "Lettere di un uomo chiuso in cella d'isolamento"
Musicata e nterpretata da Defne Şahin in Yaşamak (2011)

Bugün pazar.
Bugün beni ilk defa güneşe çıkardılar.
Ve ben ömrümde ilk defa gökyüzünün
bu kadar benden uzak
bu kadar mavi
bu kadar geniş olduğuna şaşarak
kımıldamadan durdum.
Sonra saygıyla toprağa oturdum,
dayadım sırtımı duvara.
Bu anda ne düşmek dalgalara,
bu anda ne kavga, ne hürriyet, ne karım.
Toprak, güneş ve ben...
Bahtiyarım...

inviata da Flavio Poltronieri - 31/5/2020 - 11:20



Lingua: Italiano

Traduzione italiana di Flavio Poltronieri
È DOMENICA OGGI

È domenica oggi.
Per la prima volta mi hanno lasciato uscire al sole.
E per la prima volta nella mia vita
Sono rimasto immobile
Meravigliato di quanto sia lontano il cielo
Così blu
E vasto.
Dopo mi sono seduto per terra
Ho appoggiato la schiena al muro
In questo momento niente sogni ad occhi aperti
In questo momento niente lotta, niente libertà, niente moglie
La terra, il sole ed io...
Sono felice...

31/5/2020 - 12:46


Bellissima.
Struggente e sincera.
Grazie Flavio.

B.B. - 31/5/2020 - 13:49



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org