Language   

[Hiroshima]

Francesco De Gregori
Language: Italian



“Questo qui è soltanto un trucco”,
disse il sogno al musicante.
“Qui le scelte sono poche,
e le strade sono tante”.

Ogni volta che mi volto,
la mia ombra è una conferma.
I miei passi che camminano
e la terra che sta ferma.

Le modelle di Hiroshima,
nude per il troppo vento,
camminavano nel vuoto.
L’imbarazzo ormai era spento.

E il pilota era tranquillo:
la virata era riuscita
e il torero sorrideva
e l’arena era infinita.

Ed il fiume cresceva
e le facce dei pesci
venivano a galla.
Ed il fiume cresceva
ed il sole scherzava
sull’acqua tranquilla.

Camminavo sopra il ponte.
Camminavo sopra il ponte.
Camminavo sopra il ponte
con le mani in mano e i sogni.

Camminavo sopra il ponte.
Camminavo sopra il ponte…


Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org