Language   

Pubbliche dimostrazioni d’odio

Immanuel Casto
Language: Italian


Related Songs

Deepthroat Revolution
(Immanuel Casto)
Uomini veri
(Immanuel Casto)
Senza macchine che vadano a fuoco
(Lo Stato Sociale)


(2016)
Featuring Lo Stato Sociale
Pubbliche Dimostrazioni D'odio


Pubbliche dimostrazioni d'odio
parla della massa che urla la propria ignoranza, pregna di ipocrisia e odio, di chi indossa la maschera del paladino nel nome del buon senso, chi vede la diversità come l'antitesi del bene e la contrasta come un pericolo descrive una realtà che affossa i diritti di quelli che lottano per non essere vittime di chi si crede dalla parte del giusto.

Pubbliche dimostrazioni d’odio


Il video di "Pubbliche dimostrazioni D'odio" è uno scorcio dell'eredità mediatica che ci hanno lasciato anni di razzismo, oppressione e ignoranza. Un taglio nella tela della storia che racconta i modi, più o meno brutali, con i quali molti hanno tentato nel corso dei secoli di emarginare il "diverso", con scuse pretenziose e prive di ogni fondamento, parlando di "natura" umana, senza mai rendersi conto di quanto la natura stessa fa della diversità un'espressione "unica" della bellezza nella sue varietà.
Quando parlano d'amore
Mi viene da vomitare
Per restare dove sono
Dicon quel che devon dire
Eppure ancora no, io no
Non mi abituo
A tutte queste pubbliche
Dimostrazioni d'odio

Loro mentono
Loro distruggono
Odiano tutto quel che non conoscono
Loro urlano
Loro ridono
Ma se li affronti ad uno ad uno loro tremano
Loro mentono
Loro distruggono
E non sanno neanche quello di cui parlano
Loro urlano
Loro ridono
Ma se li affronti ad uno ad uno loro tremano

Non si accontentano di esser sordi
Arroganti merde senza parte
Fieri del dolore
Che hanno deciso di sposare
Finte vergini
Inutili idioti
Con bocche da riempire
Ma quel che siamo
Non me lo faccio raccontare

C'è davvero chi ci crede
E scende in piazza a sbraitare
E mi sento ancora addosso
Il buio
Di tutte queste pubbliche
Dimostrazioni d'odio

Loro mentono
Loro distruggono
Odiano tutto quel che non conoscono
Loro urlano
Loro ridono
Ma se li affronti ad uno ad uno loro tremano
Loro mentono
Loro distruggono
E non sanno neanche quello di cui parlano
Loro urlano
Loro ridono
Ma se li affronti ad uno ad uno loro tremano

Fasci in cravatte e camicie bianche
Con il potere ringhiano più forte
Gridano
Ma che si fottano
Con i loro versi a mani strette
Dentro chiese e camere da letto
L'unico odio
È quello che esce dalle vostre bocche

Loro mentono
Loro distruggono
Odiano tutto quel che non conoscono
Loro urlano
Loro ridono
Ma se li affronti ad uno ad uno loro tremano
Loro mentono
Loro distruggono
E non sanno neanche quello di cui parlano
Loro urlano
Loro ridono
Ma se li affronti ad uno ad uno loro tremano

2020/5/1 - 15:36



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org