Language   

E se poi

Malika Ayane
Language: Italian


Related Songs

Tu ricordati di me
(Negramaro)
Velo di sposa
(Radiodervish)


(2013)
Testo e musica di Giuliano Sangiorgi, frontman dei Negramaro
Interpretata da Malika Ayane

La canzone di per sé è uno struggente racconto della fine di un amore, più bella e profonda della media ma pur sempre una canzone da Sanremo, dove infatti è stata presentata classificandosi quarta.

La ragione per inserirla qui è il bel video che la accompagna.

E se poi


Vestita da sposa, con una valigia in mano Malika cammina per le strade di 10 città come New York, Marrakech, Los Angeles, Bruxelles, Val Badia, Praga, Barcellona, la Death Valley, Milano e Las Vegas.

Il video, realizzato unendo filmati girati nel corso degli anni e durante vari viaggi, è firmato dal regista Federico Brugia, all'epoca marito della cantante, ed è un omaggio a Pippa Bacca, l’artista milanese che attraversò in autostop 11 paesi teatri di conflitti armati, completamente vestita da sposa, per promuovere la pace e la fiducia nel mondo. Il progetto, dal titolo Spose in Viaggio, finì però tragicamente: l’artista fu violentata e uccisa a Gezbe, in Turchia, proprio da un un uomo che le aveva dato un passaggio.

“Non paragonatemi a Pippa Bacca, il suo progetto era più alto, una missione che le è costata la vita”, ha dichiarato la Ayane, che però – nel suo piccolo – ha riacceso la luce su un’artista poco conosciuta ma di grande valore che, tra l’altro, era nipote di Piero Manzoni e aveva riassunto la sua performance itinerante così: “La scelta del viaggio in autostop è una scelta di fiducia negli altri esseri umani, l’uomo, come un piccolo dio, premia chi ha fiducia in lui”.
E se poi capissi che
tutto è uguale a prima
e come prima
mi sentissi inutile

Io non ho mai pensato se
anche l'abitudine è un bel posto
per ritrovare me

Ma senza di noi
ho ancora
quella strana voglia di sentirmi sola
senza di noi
ma non da ora
se non altro per vederti andar via ancora

E se mai cercassi te
sarebbe per paura
e la paura è sempre quella
a vincere

E tu non puoi far finta che
niente sia cambiato
dopo il cuore che ho strappato
via da te

Ma senza di noi
ho ancora
quella strana voglia di sentirmi sola
senza di noi
ma non da ora
se non altro per vederti andar via ancora

Senza di noi
ho ancora
quella smania di fuggire via da sola
ma senza di noi
chi vola?
sono solo ali e piume
e nient'altro ancora

Certo
che non ha prezzo il tempo
passato insieme a spasso
tra questo mondo e un altro
per trovare l'universo
adatto al nostro spazio
ogni giorno più stretto
per contenere i sogni
tutti dentro ad un cassetto
ed ecco perché scappo
ora ricordo e scappo
ho solo tanta voglia
di sentirmi viva adesso

Ma senza di noi
ho ancora
quella strana voglia di sentirmi sola
senza di noi
non ora
se non altro per vedermi andar via ancora

Certo
che non ha prezzo il tempo
passato insieme a spasso
tra questo mondo e un altro
per trovare l'universo
adatto al nostro spazio
ogni giorno più stretto
per contenere i sogni
tutti dentro ad un cassetto
ed ecco perché scappo
ora ricordo e scappo
certo
che non ha prezzo il tempo
tu restami un po' addosso

Contributed by Lorenzo Masetti - 2020/4/13 - 00:10



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org