Lingua   

Arditi del popolo

Zeman
Lingua: Italiano



Cammino a testa alta per le vie di questa città
da Andrea Costa a San Donato, a piazza dell'Unità
sono tempi cupi, guidati dalla reazione
nuovi razzisti vestiti da brave persone

Non servono partiti né baracconi pacifisti
ma sprezzanti combattenti dagli sgherri malvisti
torneranno i tempi delle strade dei banditi
torneranno i tempi, di Argo e degli Arditi

Del popolo gli Arditi, contadini ed operai
non c'è sbirro, non c'è fascio che ci possa piegar mai
con le camicie nere un sol fascio noi faremo
sulla piazza del paese un bel fuoco accenderemo

Mussolini traditore, parla di rivoluzione
ma ammazza i proletari col pugnale del padrone
del popolo gli Arditi, noi siamo i fior più puri
fiori non appassiti, dal lezzo dei tuguri

Del popolo gli Arditi, contadini ed operai
non c'è sbirro, non c'è fascio che ci possa piegar mai
con le camicie nere un sol fascio noi faremo
sulla piazza del paese un bel fuoco accenderemo


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org