Language   

Mauthausen

Renato Casti
Language: Italian

List of versions


Related Songs

Attesa
(Primo Levi)
Anima di spine
(Renato Casti)
L'angelo di Kabul
(Renato Casti)




Storia vera di un deportato sfuggito alla morte
Sullo sfondo colline verde cupo...
il vento gelido di Mauthausen,
circondato da pini e cipressi,
nelle baracche odore di fumo...
Più in là la scalinata della morte,
fili spinati, camere a gas...
C’è silenzio a Mauthausen.

Un viaggio che ricorda l’inferno...
Una pietra è un ricordo,
una scala è un ricordo.
Grida roche di uomini...
Che andavano a morire.

Ricordo, quel giorno era buio...
Già troppe fatiche, già troppe illusioni
perdute nel tempo a Mauthausen...
Sentii chiamare il mio nome
andavo in quella direzione...
Un amico mi disse: “Non andare...”
Sentivo chiamare, sentivo gridare...
“E’ il mio nome che chiamano,
è il mio nome, mi cercano...”

L’amico mi disse: “Rimani...”.
Quel giorno a Mauthausen
un ricordo anche lieto.
Se andavo morivo...
e sarei nel vento...a Mauthausen...

Contributed by Renato - 2007/5/31 - 13:30


non ho parole!!!!!!!!! è triste!

giulia - 2009/5/29 - 21:49



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org