Language   

Terra desolata

L'Orage
Language: Italian


Related Songs

A Loreley
(L'Orage)
Fischia il vento
(Felice Cascione)
Mia libertà
(L'Orage)


2019
"Medioevo digitale"
medioevo
Presidente dei giorni incantati
non mi ricordo se stavi davvero
a prenderti a pugni a calci a manate
con noi sui bordi della statale

Avvolti dal fumo dei campi
che anche la neve trasformano in fango
non eri con noi non ti ho mai veduto
colpito depresso ubriaco svenuto

E poi signori mi spiace ma è vero
non c'eravate ma io c'ero...
ed ho visto troppe cose per poter stare tranquillo
ed ho visto troppe cose per poter stare tranquillo
ed ho visto là come un'asta
uomini e donne col ghigno da iena
soffiare parole che metà ne basta
da far rimpiangere l'ultima cena

E scarpe alle scarpe richiedono soldi
spalmarsi voltarsi da crisi sprezzati
sprezzanti marciare in milioni sconti
avere la roba sentirsi arrivati

E intanto per strada diventano mostri
con gli occhi freddi e le mani sudate
affilano e lucidano mandibole e rostri
difendono chiese e parchi cintati

Ed ho visto per i soldi bruciare il grano
e la gente morire di fame poco lontano

E allora signori guardandoci intorno
lo scenario è preoccupante
salviamo rovine con questi strumenti
è arrivato il momento di stringere i denti

Lor signori guardandoci intorno
lo scenario è preoccupante
salviamo rovine con questi strumenti
è arrivato il momento di stringere i denti

E anche il sole si è oscurato
da Mogadiscio a Baghdad
E anche il sole si è oscurato
da Mogadiscio a Kabul

E ho dormito per strada e ho veduto la notte
la gente scavare nel fango
mentre voi godevate su cosa è opportuno
si scannavano a ritmo di tango

Li ho sentiti parlare anche mille alla volta
e non era che un balbettio
vi ho sentito straziante della macchina che avete inventato
il cigolio

Perché signori sparatemi addosso
tanto con voi non rimane nessuno
è arrivato il momento di mettere a posto
guardatevi intorno non resta che fumo

E voi signori sparatemi addosso
tanto con voi non rimane nessuno
è arrivato il momento di mettere a posto
guardatevi intorno non resta che fumo

E anche il sole si è oscurato
da Mogadiscio a Baghdad
E anche il sole si è oscurato
da Mogadiscio a New York

Distrattami, distruggimi che sai cosa mi importa a me
puoi leggere negli occhi che non è la prima volta
non ho voglia di pensare
voglio solo sprofondare
non ho voglia di pensare
sono solo Occidentale
non ho voglia di pensare
voglio solo sprofondare
non ho voglia di pensare
voglio solo sprofondare
nel silenzio

Contributed by Dq82 - 2019/6/10 - 12:40



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org