Language   

Mandela

Margherita Vicario
Language: Italian

List of versions


Related Songs

La mujer (Se va la vida, compañera)
(Amparo Ochoa)
O desespero da piedade
(Vinícius de Moraes)


(2019)

Margherita Vicario


Una canzone pop fresca e ironica, ma con un messaggio importante. Contro lo spauracchio dello straniero stupratore, ricorda che a volte può essere molto più pericoloso incontrare i carabinieri, come è successo a Firenze la notte del 6 settembre 2017 a due studentesse americane.

Mandela


Mandela, questo il soprannome del suo… benzinaio indiano “di fiducia”, Ali Sawkat, un cittadino del mondo come lo siamo tutti, diventa un simbolo dell'umanità multiforme e multiculturale delle nostre città dove quelli che dormon per strada sono i più sereni. E a un disperato può capitare di nascere in Angola per morire in Padania...

I benzinai a Roma alle 8 [di sera] chiudono. In alcuni c'è il self service, ma nella maggior parte subentrano dei lavoratori indiani, pakistani. Questa canzone nasce da questo tipo d'incontro. Avendo io solo il motorino, faccio benzina la maggior parte delle volte di notte e incontro sempre questi ragazzi. Mi piaceva raccontare che alcuni di loro sono simpatici, carini. Visto che in questo momento c'è sempre il racconto dell'invasione e del fatto che ci rubino il lavoro, io ho fatto una canzone su uno che è molto gentile e mi fa la corte a modo suo. Non mi infastidisce, ma anzi mi dice: “Quanto sei carina, ti butterei in padella perché mi sembri una mela” e si ricorda dei suoi sapori con curry e cannella.
– Margherita Vicario, Space Valley
[Intro]
Yawn, madonna che schifo che ho fatto
Madonna, e vabbè
Mi son svegliata con un mal di testa
Madonna che festa
Peccato che il pirla mi ha detto di tornare a dormire a casa mia
Che tristezza
Non capivo un cazzo
Il tipo ha fatto il giro più lungo col taxi
Mi ha fatto la cresta
Ma che stronzo
Ma poi c'è lo sconto
Cioè una donna sola dopo le 10
Paga meno del dieci percento del conto
E il tassinaro dovrebbe aspettare
Davanti al palazzo, davanti al portone
A vederti entrare che giri la chiave
Che testa di cazzo


Sola sola
Non mi ricordo a che ora
Nella notte buia
Io non ho paura
Anche se la sera guardo giù per terra perché sai non sembra
Ma qui c’è una guerra
Non è che temo gli indiani oppure i rumeni
Quelli che dormon per strada
Il più delle volte sono i più sereni
A volte li fermano i carabinieri
Ma se fermano me
Che ho bevuto non proprio del tè
Magari son bionda e parlo anglais
E son cazzi amari, cazzi in divisa
Oh cazzo che sfiga
Questa è l’Italia che odia l’indiano che mette benzina

Buongiorno signorina ma quanto sei bela, miscela?
Lascia mancia, cosa fai stasera?
Ti darei un morso sembri una mela aggiungo cannella
Nu poco di zucchero
E buto in padela
Piacere Mandela

Manila, Praga, Tirana, prendi la metro scendi a L’Avana
Sorridi Mandela che questo è il tuo posto
Messina, Guadalajara, dal Vaticano fino ad Ankara
Sorridi Mandela che questo è il tuo posto
Pechino, Lima, Lubjiana, da Gioia Tauro vai in Guatemala
Sorridi Mandela che questo è il tuo posto
Brasilia, Copacabana, ceni a Milano dormi a Tijuana
Sorridi Mandela che questo è il tuo posto

Mi fermo un momento
Guardo il cielo sul tempio
E m’immagino un viaggio
Ti vedo contento sorrido e riparto

Buongiorno signorina ma quanto sei bela, miscela?
Lascia mancia, cosa fai stasera?
Ti darei un morso sembri una mela aggiungo cannella
Nu poco di zucchero
E buto in padela
Piacere Mandela

Manila, Praga, Tirana, prendi la metro scendi a L’Avana
Sorridi Mandela che questo è il tuo posto
Messina, Guadalajara, dal Vaticano fino ad Ankara
Sorridi Mandela che questo è il tuo posto
Pechino, Lima, Lubjiana, da Gioia Tauro vai in Guatemala
Sorridi Mandela che questo è il tuo posto
Brasilia, Copacabana, ceni a Milano dormi a Tijuana
Sorridi Mandela che questo è il tuo posto

Mi fermo un momento
Guardo il cielo sul tempio
E m’immagino un viaggio
Ti vedo contento sorrido e riparto
E si è alzato il vento
Me ne vado un po’ a zonzo
È un quartiere del mondo
Sorridi Mandela che questo è il tuo posto

Manila, Praga, Tirana, nasci in Angola, muori in Padania

2019/5/18 - 20:49



Language: English

Traduzione inglese / English Translation: Calli
Lyrics Translate

Navin Rawanchaikul, Ciao da Roma. MAXXI, Roma
Navin Rawanchaikul, Ciao da Roma. MAXXI, Roma


“The gas stations in Rome close at 20:00. In some there is self-service, but in most they are taken over by Indian and Pakistani workers. This song is born from this type of meeting. Me having only a Moped, I mostly get gas at night and I always meet these guys. I liked sharing that some of them are sympathetic, nice. Seeing that now there's always the tale of invasion and of the fact that they're stealing our jobs, I made a song about one who is very kind and who woos me in his own way. He doesn't bother me, but rather he tells me: “How cute you are, I would throw you in a pan because you seem to me like an apple” and one remembers his flavours/scents of curry and cinnamon.”
Mandela

Alone, alone
I don't remember at what time
In the dark night
I'm not afraid
Even though it's nighttime
I look down at the ground
Because, you know, it doesn't seem so
But here there is a war

It's not that I fear the Indians or the Romanians,
those who sleep on the street
Most of the time they are the calmest
Sometimes the policemen stop them
But if they stop me
'Cause I have drank not exactly some tea
Perhaps I'm blonde and I speak English
And shit gets real
Shits in uniform [1]
Oh shit what a bummer
This is the Italy that hates the Indian who pumps gas

Good morning Miss, how beautiful you are
Mix? Leave a tip!
What are you doing tonight?
I would give you a bite
You seem like an apple
I'll add cinnamon not a bit of sugar and I'll throw you in a pan
It's a pleasure, I'm Mandela

Manila, Prague, Tirana, take the metro, get off at Havana
Smile, Mandela, 'cause this is your place
Messina, Guadalajara, from the Vatican to Ankara
Smile, Mandela, 'cause this is your place
Beijing, Lima, Ljubljana, from Gioia Tauro, you to go Guatemala
Smile, Mandela, 'cause this is your place
Brazil, Copacabana, you dine in Milan, you sleep in Tijuana
Smile, Mandela, 'cause this is your place

I stop myself for a moment
I watch the sky on the Temple
And I imagine myself a vacation
I see you happy, I smile, and I leave again

Good morning Miss, how beautiful you are
Mix? Leave a tip!
What are you doing tonight?
I would give you a bite
You seem like an apple
I'll add cinnamon not a bit of sugar and I'll throw you in a pan
It's a pleasure, I'm Mandela

Manila, Prague, Tirana, take the metro, get off at Havana
Smile, Mandela, 'cause this is your place
Messina, Guadalajara, from the Vatican to Ankara
Smile, Mandela, 'cause this is your place
Beijing, Lima, Ljubljana, from Gioia Tauro, you to go Guatemala
Smile, Mandela, 'cause this is your place
Brazil, Copacabana, you dine in Milan, you sleep in Tijuana
Smile, Mandela, 'cause this is your place

I stop myself for a moment
I watch the sky on the Temple
And I imagine myself a vacation
I see you happy, I smile, and I leave again

And the wind has risen
I'm gonna go for a bit of a stroll
It's a neighbourhood of the world
Smile, Mandela, 'cause this is your place

Manila, Prague, Tirana, you're born in Angola, you die in Padania
[1] Reference to an incident in 2017 when two policemen in Florence abused two American students, taking advantage of their drunkenness.

2021/10/5 - 21:34



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org