Language   

Praga

Pier Luigi Milani
Language: Italian



Dimmi com’è la libertà
Se si respira forte forte
E come si ricorderà
Quel giorno che Praga spalancò le porte.

E tu che non mi credevi allora
Quando parlavo di cose strane
Capricci di gente dell’Occidente
Discorsi erranti come bolle di sapone

Eppure lo sapevo ed anzi lo sentivo
Che intorno alla Moldava
Come vent’anni fa correva
Un sentimento vivo.

Eppure si sentiva forte e chiaro
E il vento amico della sera
Portava in giro la notizia
Che di novembre a Praga era di nuovo “Primavera”.


Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org