Language   

Teorema

Luca e Paolo
Language: Italian


Related Songs

Teorema
(Riccardo Scocciante)
We are one
(Lukania no borders)


[24 febbraio 2019]
Testo di Stefano Andreoli [@blogstark] di Spinoza
Lyrics by Stefano Andreoli [@blogstark] from Spinoza
Paroles de Stefano Andreoli [@blogstark] de Spinoza
Sanat: Stefano Andreoli [@blogstark], Spinozasta

Musica / Music / Musique / Sävel: Marco Ferradini, Teorema (Ferradini / Herbert Pagani), 1981

bizzarritweet


Luca e Paolo, vale a dire Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu (nipote di un profugo armeno sfuggito al genocidio turco), genovesi, non devono in fondo tenere così tanto alla loro carriera televisiva. Già pressoché eliminati dalla TV “di stato” italiana, tale RAI, e confinati a Quelli che (il calcio), una trasmissione di intrattenimento calcistico sulla RAI2 attualmente diretta dal neosovranista Carlo Freccero, ieri domenica 24 febbraio il duo si è praticamente scavato la fossa con una parodia antisalviniana di Teorema, la famosa canzone del 1981 scritta da Marco Ferradini e Herbert Pagani (e già, ad usum internum di questo sito, parodiata a suo tempo da Riccardo Scocciante, curiosamente ed esattamente il 24 febbraio 2011: che coincidenza straordinaria!), eseguita in diretta tivvù dai medesimi e scritta (come rivelato dallo stesso Luca Bizzarri, da @blogstark, vale a dire Stefano Andreoli, il creatore (assieme a Alessandro Bonino) del famoso blog satirico Spinoza (Un blog serissimo).

teorelupa


Scrive a tale riguardo il Next Quotidiano:

“In questa parodia di Teorema che Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu hanno cantato a Quelli che il Calcio oggi su Rai2 c’è la quintessenza dell’intera politica italiana spiegata meglio che da centinaia di politologi associati.  […] Luca e Paolo avevano annunciato il loro “Teorema” su Salvini, la Diciotti e la strategia politica del vicepremier con un tweet “. Bizzarri scherza? Alla fine della canzone Luca e Paolo si sono “autodissociati” da una “comicità che non ci piace”, anticipando le probabili polemiche che seguiranno alla loro cover di Teorema.”

Inevitabili polemiche a parte, ed in attesa che a Luca Bizzarri siano comminati 100 tratti di corda (e che Paolo Kessisoglu sia riconsegnato alla Turchia), non possiamo che apprezzare la cover dei due (ed il loro coraggio), che a loro modo, e al pari di Crozza, stanno tentando di risollevare il variegato mondo dei comici genovesi, dopo le malefatte di tale Beppe Grillo e della banda Casaleggio.

Tanto più che il video con la registrazione del Teorema del 24 febbraio 2019, a distanza di sole 24 ore sembra già pressoché scomparso dalla Rete, a parte la registrazione integrale ancora presente (ma per quanto ancora?) sull'Espresso e su RaiPlay. Su YouTube si trovano alcuni (pochi) video nei quali l'esecuzione del brano è però sostituita da innocenti musichette che non c'entrano niente, e un video artigianale, con audio in parte disturbato ed immagini alla rovescia (che comunque è riprodotto in questa pagina). Sul Next Quotidiano il video è stato tolto e sostituito da uno spot pubblicitario che invita a andare a visitare il Giappone.

Questa pagina è quindi concepita come pagina di memoria in senso pieno. Sia della cover di Luca e Paolo, sia del loro prematuro invio, nel fiore degli anni, a remare a vita sulle galere. [CCG/AWS Staff]
Prendi una barca piena di gente,
Offrile un porto accogliente,
E a chi ti dice: Tienili lontani
Ricorda che sono esseri umani.
Grida forte anche dentro ai concerti
Che siam stati migranti anche noi.
Che non sono solo dei delinquenti,
Ignora chi dice “Fatti i cazzi tuoi”.

E mai nessuno, sai, ti voterà,
No, dei buonisti non hanno pietà.
Sai quanta gente ti insulterà
Se agli italiani non dai priorità.

Prendi una barca, trattala male,
Dille che non può attraccare.
E se si immischia un magistrato,
Rispondi: Ho difeso lo stato.
Taglia i fondi per l'integrazione,
Qui la pacchia è finita, si sa,
Tanto in Libia son brave persone,
Se han da ridire spediamoli là.

E tanta gente, sai, ti voterà,
La linea dura, vedrai, pagherà.
Grazie a Rousseau avrai l'immunità,
La coalizione è più forte, si sa.

Sì, mi hai convinto, io sono d'accordo,
Al popolo serve un nemico.
Se c'è la crisi, puntiamo il dito
Sull'ospite poco gradito.
Chiudi gli occhi su abusi e evasione,
Dammi retta, lascia tutto com'è,
Dài la colpa all'immigrazione,
Vedrai che la gente è tutta con te.

Contributed by daniela -k.d.- & R.V. - 2019/2/25 - 22:03



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org