Language   

Zuppa di Gemona

Corrado Sannucci
Language: Italian



La leggenda popolare già ce lo racconta
la prima scossa fu feroce come un’onda
ma la seconda scossa cominciò a tremare
quando l’elicottero da Roma volle atterrare

L’elicottero mandava ordini precisi
nostalgie del Carso, nostalgie del fronte
e i suoi dispacci eran secchi ma concisi
il fuochista dorma pure ma le macchine sian pronte

L’elicottero chiamava le gru dalle rimesse
le piastre inossidate i magli delle presse
i contatori bip i macchinari chic
i cingoli d’acciaio e le lamiere spesse

L’elicottero diceva nei campi la gente è brava
ha l’osso del collo rotto ma guarda se la cava
l’elicottero diceva nei campi la gente è buona
e la mensa regalava due minestre per persona

L’elicottero scaricò roba dalla prima sera
invece di cuscini tanti cuscinetti a sfera
invece di coperte tanti copertoni
invece delle radio tanti radiatori

L’elicottero diceva e ricordava sempre
alle case noi tendiamo e invece dava tende
l’elicottero diceva e ricordava sempre
settembre tutti a casa ma un vecchio vide il mare
per la prima volta un giorno di dicembre

Ma come salvar ‘sti paesi
e quei montanari rudi e orgogliosi
io un idea ce l’avrei (ma va!)
diceva un’alta autorità
il turismo ci salverà
qualcosa che piaccia ai tedeschi
qualcosa che tiri i turisti
cucina paesana! cucina friulana!
una gastronomica specialità
la guida Michelin ci aiuterà

E allora se nei campi la minestra è buona
forza trombettiere il rancio suona
chi non mangerà la zuppa di Gemona
chi non mangerà la zuppa di Gemona...


Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org