Language   

Yalnız İnsan

Zülfü Livaneli
Language: Turkish

List of versions


Related Songs

Yemen Türküsü
(Anonymous)
Durup dururken
(Zülfü Livaneli)
Yiğidim aslanım
(Zülfü Livaneli)


Testo di Louis Aragon
Musica di Zülfü Livaneli
Si trova nel disco "Ada" del 1983
(la seconda quartina del testo originale di Aragon è omessa)
Yalnız insan merdivendir
Hiçbir yere ulaşmayan
Sürülür yabancı diye
Dayandığı kapılardan

Yalnız insan deli rüzgar
Ne zevk alır ne haz verir
Dokunduğu küldür uçar
Sunduğu tozdur silinir

Yalnız insan yok ki yüzü
Yağmur çarpan bir camekan
Ve gözünden sızan yaşlar
Bir parçadır manzaradan

Yalnız insan kayıp mektup
Adresi mi yanlış nedir
Sevgiler der fırlatılır
Kimbilir kim tarafından

Contributed by Flavio Poltronieri - 2018/12/23 - 14:16




Language: Italian

Traduzione italiana
L'UOMO SOLO

L’uomo solo è una scala
che non porta da nessuna parte
e per lui inumane dimorano
ad ogni rampa tutte le porte

L’uomo solo ha dita di vento
ciò che gli si dona diventa cenere
il piacere stesso niente può prendere
che lo ritrova polvere

L’uomo solo non ha viso
non è che vetro per la pioggia
e le lacrime che si vedono su di lui
appartengono al paesaggio

E' una lettera smarrita
che portava un falso indirizzo
a chi diceva Tenerezze
quali mani l’avrebbero strappata

Contributed by Flavio Poltronieri - 2018/12/23 - 14:39




Language: French

La poesia originale di Louis Aragon
L'HOMME SEUL

L'homme seul est un escalier
Nulle part l'homme qui ne mène
Et lui demeurent inhumaines
Toutes les portes des paliers

L'homme seul a les bras obliques
L'oeil impair le souffle rayé
Il n'a qu'ailleurs pour oreiller
Son sommeil est fille publique

L'homme seul a des doigts de vent
Ce qu'on lui donne se fait cendre
Plaisir même il ne peut rien prendre
Que poussière le retrouvant

L'homme seul n'a pas de visage
Il n'est que vitre pour la pluie
Et les pleurs que l'on voit sur lui
Appartiennent au paysage

Il est une lettre égarée
Portait-elle une fausse adresse
À qui disait-elle Tendresses
Quelles mains l'auraient déchirée

2018/12/23 - 14:39




Language: Italian

Traduzione di Flavio Poltronieri e Micaela Bonavia
L'UOMO SOLO

L’uomo solo è una scala
che non porta da nessuna parte
e per lui inumane dimorano
ad ogni rampa tutte le porte

L’uomo solo ha le braccia oblique
l’occhio dispari, il respiro annullato
non ha che l’altrove per cuscino
il suo sonno è donna pubblica

L’uomo solo ha dita di vento
ciò che gli si dona diventa cenere
il piacere stesso niente può prendere
che lo ritrova polvere

L’uomo solo non ha viso
non è che vetro per la pioggia
e le lacrime che si vedono su di lui
appartengono al paesaggio

E' una lettera smarrita
che portava un falso indirizzo
a chi diceva Tenerezze
quali mani l’avrebbero strappata

Contributed by Flavio Poltronieri - 2018/12/23 - 14:39



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org