Language   

Italiani che a gennaio vanno a Genova

Giuliano Contardo
Language: Italian



Sono le sette
È troppo presto
Per esser sopra un treno freddo verso Genova
Ci sono facce
Che riconosco
Torinesi che a gennaio vanno a Genova
Ci si guarda e non si parla
Tanto lo sappiamo
Tutti quanti dove andiamo
In piazza a Carignano
Gente strana
Orfana e poi vedova
Torinesi che a gennaio vanno a Genova

Sono le dieci
La piazza è piena
Sardi, anarchici e grifoni fuori dalla chiesa
C’è un silenzio
Come di attesa
Come l’anima di un popolo sospesa
Ci si guarda e non si parla
Tanto lo sappiamo
Le parole in questi casi
Scappano lontano
Gente strana
Orfana e poi vedova
Italiani che a gennaio vanno a Genova

E anche il sole che oggi
Non sapeva cosa fare
È arrivato trafelato
Per venirti a salutare
E anche Genova che oggi
Aveva altro da fare
È quasi scesa in strada
Per venirti a salutare
Per amore, solo per amore

Mezzogiorno
La piazza è piena
C’è Marinella, Piero e Nina con Teresa
C’è Cicala, c’è il Carbonaro
C’è l’Indiano, i Rom e gli altri amici fragili

Ci si guarda e non si parla
Ma cosa aspettiamo?
Quello che cerchiamo
È già troppo lontano
Lasci tanti orfani e una vedova
Lasci tutto ma ci lasci Genova

E anche Vasco che oggi
Non aveva da cantare
È arrivato spettinato
Come noi, solo come un cane
E quando sei uscito
È iniziato il nostro assedio
Al primo applauso, dalla bara,
Ci hai mostrato il dito medio
Per amore, solo per amore
Per amore


Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org