Language   

Il censimento

Guido Bedarida [Eliezer Ben David]
Language: Italian (Giudeo-livornese (Bagitto))



Anco in Ispagna i' re ci disse un giorno
Accosì (e fa 'n ber bollo anco 'r Testone!) : [1]
“Resti judio? Ti segni dar tal giorno. [2]
Poi si vedrà... 'un è perseguizione... [3]

Voi fa' cosa ti pare? Vai a Livorno!” [4]
Avesse visto noi che porverone
S'alzò! Si viense [5] qui; tre case e un forno;
Guardi ora, po' po' di bottegone! [6]

Sì, èramo [7] Giudei per e Granduchi
E ni si funzionò da tappabuchi
Ma 'Granduchi ni dettero a' Giudei

Un posàcolo, un'arte, caro lei, [8]
Quattro secoli 'n pace. E oggi, 'un si creda,
Pace? Guerra!... Neqamà se 'n veda! [9]
[1] Anche Mussolini (il “Testone”) fa un bel colpo (PF)

[2] Resti ebreo? Dal tale giorno ti vai a censire (RV)

[3] Non è persecuzione (PF)

[4] Un motto popolare conosciutissimo, originatosi in Toscana ai tempi delle Leggi Livornine medicee (1595) che concedevano non solo libertà di culto a Livorno, ma anche l'esenzione dalla pena per i delinquenti che vi si stabilivano, a patto di lavorare onestamente e di non muoversi dalla città. Tutto questo ha formato il particolare carattere di Livorno e della sua popolazione. La comunità ebraica livornese di formò in questo periodo, soprattutto con ebrei giunti dalla Spagna e dal Portogallo (lo stesso Bagitto reca caratteri fonetici e lessicali provenienti sia dallo spagnolo che dal portoghese). (RV)

[5] Si venne (PF)

[6] Guardi ora che gran mercato (PF)

[7] Eravamo (PF). Si noti che la forma popolare livornese (e toscana di costa, ad esempio anche elbana) per “eravamo” è assai più vicina alla forma latina originaria, eramus (RV).

[8] Un luogo tranquillo, dove lavorare (PF)

[9] Che ne scaturisca vendetta! (PF) Qui il Bagitto di Guido Bedarida usa, unico caso nel sonetto, la parola ebraica per “vendetta”, neqamà (נקמה). Unico caso, ma assolutamente pregnante per il valore della parola. In altre composizioni in Bagitto (si veda il saggio di Pardo Fornaciari), specialmente nelle composizioni di Cesarino Rossi, il numero delle parole ebraiche è assai più elevato.


Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org