Lingua   

Rosa di Campo

Lhi Menestrèls
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

L'amore ai tempi del caos
(Modena City Ramblers)
Tant pis pour Verdun
(Leny Escudero)
Cuddle (Against the War)
(Nancy Nicolson)


La storia di un amore occitano.
Si veda spiegazione nell'introduzione del video

menestrel
Io ti parlavo nella notte oscura mia piccola Rosa di Campo,
io ti parlavo e i tuoi occhi splendevano come fiori sbocciati dal nero.
Non è una storia favolosa mia piccola Rosa di Campo,
la nostra terra è una realtà mia piccola Rosa di Campo.

L'Occitania, l'Occitania, l'Occitania non è un sogno,
è la voce di chi canta, è la voce di chi canta;
l'Occitania, l'Occitania, l'Occitania non è un sogno,
è la melodia di chi danza, è la melodia di chi danza.

Io ti parlavo di cunvivéncia, mia piccola Rosa di Campo,
la tua piccola bocca sorrideva e il mio cuore sorrideva con te.
Io ti parlavo della mezura, mia piccola Rosa di Campo,
e tu aggrottavi le sopracciglia preoccupata, mia piccola Rosa di Campo.

Io ti parlavo del nostro amore, mia piccola Rosa di Campo,
tu stringevi le mie mani, io accarezzavo i tuoi capelli.
Io ti parlavo nella notte oscura mia piccola Rosa di Campo,
io ti parlavo e i tuoi occhi splendevano come fiori sbocciati dal nero.

inviata da adriana - 18/7/2018 - 16:41



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org