Language   

Ma va là tí contadin

Anonymous
Language: Italian (Lombardo Mantovano)

List of versions


Related Songs

Dietro il portone
(Sine Frontera)
La stirpe degli eroi
(Nanni Svampa)
La mia morosa cara
(Anonymous)


[1962?]
Cantano Andreina Fortunati, Clara Benedusi ed Ebe Dalmaschio nel disco “Le mondine di Villa Garibaldi”, nella serie “Documenti originali del folklore musicale europeo”, Albatros, 1975.
Probabilmente in origine raccolto da Gianni Bosio nel 1962 a Roncoferraro in provincia di Mantova.

Le mondine di Villa Garibaldi

Un canto di braccianti agricoli raccolto nel mantovano. Il tono è al contempo di lamento e di autoderisione del contadino "giornaliero" che non ha nemmeno il vino per consolarsi delle sue fatiche. Negli ultimi due versi ritorna la figura del padrone che passeggia con "la sua sciora", comune ad altre canzoni di protesta contadina e di risaia. "El fer", cioè il ferro, è termine usato in dialetto per falce.
(nel volume di Nanni Svampa "La mia morosa cara. Canti popolari milanesi e lombardi”, 1977, ultima edizione 2007.)
Ma va là tí contadin
ca t' laori dí e nott
a t' laori dí e non
per polenta e scigolòtt

ma va là tí contadin
ca t' si semper sensa vin
a gh'è l'acqua in abbondansa
tutt al dí t'fa mal la pansa

contadin a la matina
tò su 'l fer e va a segar
e 'l padron co la sua sciora
va nei campi a passeggiar.

Contributed by Bernart Bartleby - 2018/6/5 - 08:26


Polenta e scigolòtt: lettermente polenta con le cicale, ma ci si riferisce a pesci d'acqua dolce tipo agoni e missoltini...

B.B. - 2018/6/5 - 10:02



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org