Lingua   

Boys of Mullaghbawn

anonimo
Lingua: Inglese

Lista delle versioni e commenti



Hobart-chain-gang


Un lament dell'Ulster (South Armagh) la parte Nord D'Irlanda, che parla di un gruppo di ragazzi di Mullaghbawn condannati ai lavori forzati nelle colonie inglesi d'oltre oceano. La tradizione locale li vuole imprigionati per aver preso parte alla "Rising of 1798", mentre i detrattori dicono si sia trattato del rapimento di una ereditiera. E' considerata oltre che una "transporting song" anche come una "rebel song".
Terre celtiche
On a Monday morning early my wandering steps they'd lead me
Down by a farmer's station, through meadows and green lawn
I heard great lamentation, the small birds they were warbling
We'll have no more engagements with the boys of Mullaghbawn(1).

I beg your pardon, ladies, but grant me this one favour
I hope it is no treason on you I now must call
I'm condoling late and early, my heart is near to breaking
All for a noble lady that lives near to Finnae.

Squire Jackson (2) he's unequalled for honour and for reason
He never turned traitor or betrayed the rights of man
But now we are in danger from a vile deceiving stranger
Who has ordered transportation for the boys of Mullaghbawn.

As our heroes crossed the ocean I'm told the ship in motion
Did stand in great commotion as if the seas ran dry
With the trout and salmon gaping the cuckoo's left her station
"Farewell to old Killeavey and the hills of Mullaghbawn".

To end my lamentation we're all in consternation
For want of education I here must end my song
Who cares for recreation without consideration
We're sent for transportation from the hills of Mullaghbawn.
(1) Mullaghbawn è un piccolo villaggio nel sud Armagh il cui nome si scrive in diversi modi; l'ortografia irlandese è Mullach Ban, ma è anche comunemente scritto come Mullaghbawn, Mullaghban, Mullachbawn e Mullachban.

(2) Richard Jackson era il signorotto inglese della tenuta Forkhill vissuto nel 1700, che preferì vivere nelle sue terre si prese cura della sua gente

inviata da Cattia Salto - 26/3/2018 - 10:59



Lingua: Italiano

Versione italiana di Cattia Salto
I RAGAZZI DI MULLAGHBAWN

Un lunedì mattina sul presto i miei passi vagabondi mi portarono
verso la tenuta di un contadino tra l'incolto e i verdi prati (1)
udii un grande lamento tra i gorgheggi degli uccellini
"Non c'è più lavoro per i ragazzi di Mullaghbawn".

"Chiedo il vostro perdono damigelle, ma concedetemi questo solo favore,
spero di non turbarvi per quanto adesso vado a richiamare,
vi faccio le condoglianze prima e dopo, con il cuore a pezzi
a causa di una nobile signora che vive vicino a Finae (2)"

Il cavaliere Jackson non ha eguali per motivi d'onore (3),
non è mai diventato un traditore né ha mai tradito i diritti dell'uomo (4),
ma ora siamo in pericolo a causa di un vile detrattore straniero (5)
che ha ordinato la deportazione dei ragazzi di Mullaghbawn".

Mentre i nostri eroi (6) attraversavano l'oceano mi hanno detto che la nave in movimento
si è fermata con grande trambusto come se i mari si fossero prosciugati
con la trota e il salmone ad annaspare il cuculo (7) ha lasciato la sua postazione dicendo:
"Addio alla vecchia Killeavey e alle colline di Mullaghbawn".

Per terminare il mio lamento siamo tutti costernati e
in modo poco educato devo qui finire la mia canzone, a chi importa divertirsi da quando senza considerazione, siamo mandati alla deportazione dalle colline di Mullaghbawn.
(1) meadow è il prato incolto con fiori di campo e l'erba alta lawn invece è il prato vicino alla casa con l'erba tagliata a raso , perfetto per i campi da golf
(2) questa strofa è spesso omessa è il cantore che si rivolge al suo pubblico chiedendo scusa alle signore presenti che potrebbero scandalizzarsi nel sentire la storia: le frasi sono pompose e ricercate ma in uno stile volutamente enfatizzato e picaresco. La nobildonna di Finae è colei che i ragazzi hanno cercato di rapire.
(3) letteralmente per nonore e ragione
(4) riferimento politico al gruppo degli United Irishmen. Society of United Irishmen era formato da intellettuali ed eminenti cittadini per lo più di confessione presbiteriana e anglicana che volevano riunire tutti gli Irlandesi (senza distinzione di fede) in una repubblica indipendente. L’associazione, fondata nel 1791 a Belfast da nove presbiteriani capeggiati da Theobald Wolfe Tone, voleva riformare il Parlamento irlandese di Dublino (per ampliarne la base di rappresentatività) e perseguiva l’unione di tutti gli irlandesi a prescindere dalla loro osservanza religiosa e provenienza sociale, affinchè la minoranza anglicana privilegiata concedesse piena uguaglianza politica ai presbiteriani e ai cattolici.
(5) probabilmente il Rev. Hudson
(6) la rivolta del 1798
(7) la frase è un po' confusa si tratta di un probabile riferimento al traditore, una donna di nome Betty O'Neial da Tullydonnell che evidentemente era a bordo della nave

inviata da Cattia Salto - 26/3/2018 - 11:25



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org