Language   

Battan le sette e mezzo

Anonymous
Language: Italian


Related Songs

Sora padrona, bongiorno a lei
(Caterina Bueno)
E a te, Pietro Valpreda
(Anonymous)
La donnina che semina il grano [No alla guerra]
(Caterina Bueno)


Si tratta di un canto di galera raccolto da Caterina Bueno in provincia di Grosseto. Il testo proviene da La musica dell'altra Italia.
Battan le sette e mezzo a la mattina,
vien quattro sbirri a visitar le celle,
chi guarda l'inferriata e chi l'ascolto,
chi guarda il vaso e chi le catinelle.

O birro, birro, birro,
a te ritorneranno,
gli occhini che hanno pianto rideranno;
gli occhini che hanno pianto rideranno
quegl'occhi che hanno riso piangeranno.

Io me ne voglio andare all'Asinara
dove non c'è rilogi né campane,
dove non c'è rilogi né campane,
do' si sente rumori delle catene.

Sia maledetto chi 'nventò le chiave,
chi 'nventò le galere e' tribunali,
chi 'nventò le galere e' tribunali
e le corte d'assisi, bagni penali.

Contributed by Riccardo Venturi - 2007/4/4 - 21:44



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org