Lingua   

Hapishane Şarkısı I (ya da Göklerde kartal gibiydim)

Sabahattin Ali


Lingua: Turco


Ti può interessare anche...

Μοιρολόϊ της φυλακής
(Panos Tzavellas / Πάνος Τζαβέλλας)
Beyazıt Meydanı’ndaki Ölü
(Yeni Türkü)
Hapishane Şarkısı V (ya da Aldırma Gönül)
(Sabahattin Ali)


[1933]
Versi di Sabahattin Ali (1907-1948), scrittore, poeta e giornalista turco.
Si tratta già di per sé di una canzone (şarkı) ma è stata messa anche in musica, per esempio dal compositore e cantante Edip Akbayram.
Si veda anche Hapishane Şarkısı V (ya da Aldırma Gönül)

Sabahattin Ali


Sabahattin Ali è stato prima di tutto un insegnante. Insegnava lingua tedesca perchè da giovane e brillante laureato aveva vinto una borsa di studio in Germania. Ma al suo ritorno in Turchia venne preso di mira dalla polizia politica del regime di Atatürk e nel 1933 venne arrestato e imprigionato. E' a quel periodo che questa poesia si riferisce. Lo liberarono solo a patto che giurasse e celebrasse in versi la sua fedeltà al presidente. Lui lo fece, ma non era finita. I suoi versi e le sue parole continuavano a non convincere gli sgherri del potere. Lo imprigionarono di nuovo nel 1944. E nel 1948 lo assassinarono, in circostanze mai chiarite.
Oggi Sabahattin Ali è uno dei simboli per coloro che si oppongono alla deriva autoritaria di Erdogan.
Göklerde kartal gibiydim,
Kanatlarımdan vuruldum;
Mor çiçekli dal gibiydim,
Bahar vaktinde kırıldım.

Yar olmadı bana devir,
Her günüm bir başka zehir;
Hapishanelerde demir
Parmaklıklara sarıldım.

Coşkundum pınarlar gibi,
Sarhoştum rüzgarlar gibi;
İhtiyar çınarlar gibi
Bir gün içinde devrildim.

Ekmeğim bahtımdan katı,
Bahtım düşmanımdan kötü;
Böyle kepaze hayatı
Sürüklemekten yoruldum.

Kimseye soramadığım,
Doyunca saramadığım,
Görmesem duramadığım
Nazlı yarimden ayrıldım.

inviata da Bernart Bartleby - 20/2/2018 - 08:22



Lingua: Inglese

Traduzione inglese di Rukia Kuchiki dal suo blog Forgotten Hopes
PRISON SONG I (or I WAS LIKE AN EAGLE IN THE SKIES)

I was like an eagle in the skies,
I was shot in my wings;
I was like a purple flowered branch,
I was broken in the spring time.

I could not unite with my beloved,
Every day of mine is a different poison;
I held onto the iron
Bars in prisons.

I was full of the joys of spring,
Drunk like the winds;
Like old plane trees
I collapsed within a day.

My bread is tougher than my fortune,
My fortune is worse than my enemy;
I am weary of leading
Such a disgraceful life.

I am separated from my delicate beloved
whom I was afraid to ask anyone about,
whom I could not hold as much as I wanted,
whom I could not wait if I did not see.

inviata da B.B. - 20/2/2018 - 08:23


Con il titolo "Kanatlarimdan Vuruldum" nel disco "Yetmez Mi Gönül" realizzato nel 1979 da Kerem Güney e Güneşin Sofrası ed interamente dedicato alla poesia di Sabahattin Ali.

Yetmez Mi Gönül

B.B. - 28/5/2018 - 13:42


Caro Bernard, a proposito di Sabahattin Ali, conosci quel capolavoro che è Leylim Ley a cui Livaneli ha messo la musica? in Turchia molti la interpretano e anche in Francia (l'ho ascoltata direttamente da Tulay German e dal maestro Francois Rabbath, sirano di Aleppo, sommo contrabbassista francese e amante del suono del saz, dove eccelle, che conobbi per tramite del comune amico bretonante Kirjuhel)

Flavio Poltronieri - 29/5/2018 - 18:25



Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org