Language   

La città dell'aria

Simone Saccucci e Daniele Coccia Paifelman
Language: Italian



Questa è la storia di chi uccide figli
padri madri sorelle fratelli
la storia di chi mette e toglie sigilli
di chi vuole la pioggia perché vende gli ombrelli
questa è la storia di chi vende la porta e la soglia
ma è pure la storia mia che mai ho perso la voglia
sono morto di cancro non ricordo più quando.
Mi senti? Sto sotto sta terra sto urlando.


Addosso a Roma ce sta 'na città
io ce so' nato e ce vojo restà
qua c'ho l'amore, qua c'ho la famija
qua c'ho l'amici, qua c'ho casa mia

So anni che ce stanno a avvelenà
l'aria e l'acqua stanno a intossicà
la gente nun la sa la verità
è n'incubo e se deve da sveja

Andremo pure dal prete
a dije de stà co' noi
contro er veleno assassino
contro sciacalli e avvoltoi
nun se po' perde 'sta guera
de vita una ce n'ho
e nun la regalo a nessuno
quanno ce vole, ce vo'

Vicino a Roma ce sta casa mia
ce vojo pensà senza nostargia
ma me viè da piagne che sarà
sarà che nun ce vojo rinuncià

So anni che ce stanno a avvelenà
l'aria e l'acqua stanno a intossicà
ma invece di risole e de sanà
mo' dicono che vonno peggiorà

Andremo pure dal prete
a dije de stà co' noi
contro er veleno assassino
contro sciacalli e avvoltoi
nun se po' perde 'sta guera
de vita una ce n'ho
e nun la regalo a nessuno
quanno ce vole, ce vo'


Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org