Language   

Lovely on the Water

Anonymous
Language: English

List of versions


Related Songs

The Victory
(Steeleye Span)
All Things Are Quite Silent
(Steeleye Span)
Peace On The Border
(Steeleye Span)


[XIX° secolo?]
Una canzone raccolta nel 1908 a South Walsham, nel Norfolk inglese, da Ralph Vaughan Williams (1872-1958), compositore britannico. L'informatore era tal Mr Hilton.
Il brano, non molto noto, è stato interpretato dagli Steeleye Span, nel loro disco del 1971 intitolato "Please to See the King" e poi l'anno successivo da Frankie Armstrong, che ci intitolò un intero album. La Armstrong è un'interprete grandissima e misconosciuta, anche su queste pagine, dove non ha ancora una canzone a suo nome.
Molti altri artisti l'hanno proposta successivamente.
Testo trovato su Mainly Norfolk: English Folk and Other Good Music

Please to See the King
Lovely on the Water

Andare sul mare, a combattere le guerre della Regina e rischiare la pelle per 4 sterline, per un pugno di soldi che serviranno a mantenere i genitori anziani, E intanto a Tower Hill, sul Tamigi, davanti al palazzo della capitaneria di porto a Londra, si raccolgono le donne che piangono i loro uomini in partenza per la guerra, là dove ruggiscono i cannoni...
As I walked out one morning
In the spring time of the year,
I overheard a sailor boy
Likewise a lady fair.

They sang a song together,
Made the valleys for to ring;
While the birds on the spray in the meadows gay
Proclaimed the lovely spring.

Said Willy unto Nancy,
“Oh we soon must sail away,
For it's lovely on the water
To hear the music play.

For our Queen she do want seamen,
So I will not stay on shore.
I will brave the wars for my country
Where the blund'ring cannons roar.”

Poor Nancy fell and fainted
But soon he brought her to,
For it's there they kissed and they embraced
And took a fond adieu.

“Come change your ring with me, my love,
For we may meet once more;
But there's One above that will guard you, love,
Where the blund'ring cannons roar.

Four pounds, it is our bounty,
And that must do for thee.
For to help the aged parents
While I am on the sea.”

For Tower Hill is crowded
With mothers weeping sore,
For their sons are gone to face the foe
Where the blundering cannons roar.

Contributed by Bernart Bartleby - 2017/12/31 - 18:28



Language: Italian

Il tema della separazione tra i due innamorati è molto diffuso tra le ballate popolari e quella tra marinaio e giovane fidanzatina si è originato probabilmente nel Settecento, così almento lo ritroviamo nelle illustrazioni dell’epoca. La ballata “Lovely on the water”, raccolta da Ralph Vaughan Williams agli inizi del 1900, proviene da un foglio volante (broadside) dal titolo “Henry and Nancy, or the Lover’s Separation” la cui pubblicazione è fatta risalire tra il 1860 a il 1880. La storia inizia nell’idillio della primavera con due innamorati che passeggiano, ma quello è il loro addio, l’uomo si è arruolato nella Royal Navy e vuole che lei resti a casa ad aspettarlo. Sebbene il giovane professi di voler affrontare la guerra per il bene del paese, il bisogno di un salario è certamente la causa prima del suo patriottismo.

Nelle note di copertina dell’Album “Please to See the King” 1971 è così riportato “Alcune canzoni tradizionali hanno avuto una grande popolarità, e sono state diffuse in un lungo e in largo per il paese. Altre —compresi dei capolavori—sembra abbiano avuto una minima diffusione. Così Lovely on the Water, con una melodia splendida e parole eloquenti, è stata trovata solo una volta, da Vaughan Williams a South Walsham, a pochi chilometri da Norwich. Il canto inizia in modo idilliaco e finisce minacciosamente come un giorno di sole che si rannuvola. Il cantante Mr Hilton, aveva quattordici versi, ma Vaughan Williams, spesso un po’ incurante dei testi, ne ha tralasciati alcuni. I versi mancanti probabilmente riguardavano la situazione consueta in cui la ragazza vuole travestirsi da marinaio, per salpare con il suo amante, ma viene subito dissuasa”
Steeleye Span in “Please to See the King” 1971
TRADUZIONE E NOTE di CATTIA SALTO


Mentre passeggiavo un mattino,
agli inizi di primavera,
ho sentito un giovane marinaio
e la sua bella donna

cantare una canzone insieme:
risuonava tra le valli,
mentre gli uccelli tra i prati verdeggianti di rugiada,
proclamavano la bella primavera.

Disse Willy a Nancy
“Oh, presto dobbiamo salpare,
perchè è bello sul mare
ascoltare cantare la musica.

La nostra regina ha bisogno di marinai,
quindi non voglio restare a terra.
Affronterò le battaglie per il mio paese
dove i cannoni ad alta voce tuonano”.

La povera Nancy cadde e svenne
ma subito lui la sostenne,
e lì si baciarono e si abbracciarono
e si diedero un addio affettuoso.

“Vieni a scambiare il tuo anello con il mio, amore mio,
perchè noi ci rincontreremo ancora,
se ci sarà un Dio in alto che veglierà su di te amore,
dove i cannoni ad alta voce tuonano.

Quattro sterline, è la nostra paga,
che ti farà comodo,
per aiutare i genitori anziani
mentre io sono per mare“.

Perché Tower Hill è affollata
dalle madri addolorate e piangenti,
per i loro figli che sono andati ad affrontare il nemico,
dove i cannoni ad alta voce tuonano.


1) lo scambio degli anelli o di qualche altro regalo è un elemento caratteristico delle ballate tradizionali, in cui tale oggetto costituirà la prova d’identità di colui che è partito (e resterà a volte assente per lunghi anni)
2) Tower Hill è un punto elevato della città di Londra a nord-ovest della Torre di Londra, presso London Borough of Tower Hamlets
3) mentre gli uomini vanno a combattere il nemico, le donne li salutano piangenti perchè sanno che molti di loro non ritorneranno più a casa
Caro Bernart, concordo perfettamente con te per ciò che riguarda la grandezza di Frankie Armstrong ma se a qualcuno interessa il materiale in qualche modo si trova, perciò.....
a riguardo la sua interpretazione di questo brano, lei opta per una vesione accorciata:


As I walked out one morning
In the spring time of the year,
I overheard a sailor
Likewise his lady fair.

They sang a song together,
Made the valleys for to ring;
While the birds on the spray in the meadows gay
Proclaimed the lovely spring.

Said the sailor to his sweetheart,
“We soon must sail away.
And it's lovely on the waters
To hear the music play;
But if I had my way, dear love,
Along with you I'd stay.

But our Queen she do want seamen,
And we must leave the shore.
And we must face the wars, my love,
Where cannons loud do roar.”

La canzone è la Roud 1539,altri l'hanno interpretata anche con i suoi differenti titoli (primo fra tutti Martin Carthy: Lovely Nancy).

Contributed by Flavio Poltronieri - 2020/3/11 - 10:33



Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org