Lingua   

Roma

Alessandro Mannarino
Lingua: Italiano


Ti può interessare anche...

Serenata lacrimosa
(Alessandro Mannarino)
Riviera
(Alessandro Mannarino)
I pazzi siete voi
(Artisti uniti contro il nucleare)


2017
Apriti cielo
Apriti Cielo

Negli ultimi anni mi sono guardato attorno: basta girare per strada, specialmente nella mia città, Roma, per percepire un umore che si abbassa sempre di più, si fa strada il pensiero che non ce la si può fare, c’è un po’ di pesantezza… allora io so’ andato a cercà i colori. Sentivo proprio di dover far questo. 
E infatti se vedi la copertina parla da sola: ci sono tutte bandiere tagliuzzate, smembrate, che perdono di valore, di senso, rimangono solo i colori. Come dire: oggi giorno si costruiscono muri, si tracciano barriere, si alzano fili spinati… ma sopra ci sta un cielo che ci unisce tutti. Basta mettersi in cammino, questo è il senso. E il mio cammino ovviamente parte da Roma, che sta a pezzi.

Abbiamo preso delle bandiere, le abbiamo tagliate in tanti pezzi, e ci sono rimasti in mano solo i colori... quelli che si trovano in natura e non hanno nessun significato...
Vuoi sapere se ci siamo sentiti persi? No, forse ci siamo sentiti liberi, di sicuro felici!
Lo manna er Cielo e i Re de Roma
Lo manna er Cielo e i Re de Roma
con la tonaca e la stola
lo scettro e la corona
la tonaca e la stola
pe nasconne la pistola
Serve la bandiera pe fa la guera
Serve la bandiera co le stelle
sul letto de battaja de le sette sorelle
hanno violentato la giovane ribelle
si nun t'ho sarvata, fiore mio
si nun t'ho sarvata, fiore mio
c'ho le ciglia dure, posso rimedià
ce spazzerò la strada dove devi ritornà
Vojo brinda con la cicuta
a sta città che resta muta
mille lacrime d'oro in un mare de piombo
una lacrima nera come er petrolio
ma come sei finita amore all'incontrario
è così che tu te chiami per davvero
eri giovane e ridevi della vita
poi hai creduto alla bugia de un mercante forestiero
e der magnaccia della compagnia
Vojo brinda co la cicuta
a sta città che resta muta
e si protesta, qui nun se sente
e via delle campane che sonano sempre
sonano lente, sonano a morte
tu che rimani, strilla più forte
tu che rimani
tu che rimani
strilla più forte

inviata da Dq82 - 23/9/2017 - 13:52


Pagina principale CCG

Segnalate eventuali errori nei testi o nei commenti a antiwarsongs@gmail.com




hosted by inventati.org