Language   

11.12.15

Mattia Bonetti
Languages: Italian, Rundi



Nella regione dei Grandi Laghi
sento soltanto un respiro di vento
pochi gli uccelli sopra i miei rami
e termiti a scandire il passar del tempo.

Pochi tratti a differire
ed uccidere è un dovere
eppure a turno li ho visti soffrire
per questo gioco di potere.

In un recinto di filo spinato
volti di pietra e volti di pianto
coraggio liquido ingurgitato
e “delenda mike” [1] per canto.

Nessuno sparo ma luci di machete
in un silenzio che gela la linfa
sangue a placare la loro sete
e a disciogliere la loro vita.

Schizzi a bagnare la terra già rossa
riarsa da un sole neutrale
e già sorvolano sopra la fossa
i primi becchini del regno animale.

E mentre il sole tramonta e sparisce
sale il rumore di un silenzio che svanisce

Amaoro meza abana b’Imana
Amaoro meza ‘ntore mwese
amaoro meza abavandimwe
Imana n’ibanga se [2]
[1] Nome in codice per “Genocidio” (nota originale di Mattia Bonetti)

[2] In lingua kirundi:

"Pace a tutti i bambini di Dio
buona pace, vi chiamo a raccolta
che sia una buona pace per tutta la comunità
Dio vi invita alla fratellanza"

(traduzione di Mattia Bonetti)


Main Page

Please report any error in lyrics or commentaries to antiwarsongs@gmail.com

Note for non-Italian users: Sorry, though the interface of this website is translated into English, most commentaries and biographies are in Italian and/or in other languages like French, German, Spanish, Russian etc.




hosted by inventati.org